Neoregelia: come coltivare questa pianta d’appartamento in una rosetta?

Originaria delle foreste umide del Brasile, la neoregelia è una delle piante epifite. Questa pianta tropicale ha bisogno di calore per prosperare, motivo per cui viene coltivata come pianta da interno in Spagna e più in generale in Europa. È costituito da foglie robuste che formano rosette seghettate di colore verde rame. Al momento della fioritura, le foglie al centro delle rosette diventano rosso scuro. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla crescita della neoregelia.

Dove, quando e come coltivare la neoregelia?

Prima di iniziare a coltivare la neoregelia, tieni presente che dopo la fioritura la pianta muore, ma prima crea delle compensazioni per poter resistere. Inoltre, nel suo ambiente naturale, la pianta si comporta scorte di pioggia nel tuo cuore. Per una coltura indoor, è quindi in questo luogo che deve essere effettuata l’irrigazione. Ciò contribuirà anche a mantenere un livello di umidità favorevole per la pianta.

Come detto prima, la neoregelia è una pianta che apprezza il calore. Pertanto, la tua stanza deve essere riscaldata tra 18 e 27°C. Hai anche bisogno di una buona luce, ma nessun sole diretto. Il substrato dovrebbe essere una miscela di terriccio per orchidee, fibra di cocco e perlite. Puoi anche creare un substrato composto da metà terreno per orticoltura e metà terreno per orchidee.

È possibile seminare la neoregelia, ma ci vuole molto tecnica. La temperatura necessaria per la semina è di 27 °C.

La semina avviene principalmente grazie a rifiuti della pianta in primavera.

Credito: Kateryna Kukota / iStock

L’intervista

Neoregelia essendo di origine tropicale, la vaporizzazione le lenzuola sono necessarie ogni giorno. Conserva anche il terriccio costi continuamente eseguendo irrigazione regolare, ma senza eccessi. L’approvvigionamento idrico nel cuore della pianta deve essere rinnovato ogni 4-5 settimane. L’acqua deve essere morbida e, se puoi, scegli l’acqua piovana.

il trapianto avviene ogni primavera quando le ventose si separano. Tagliate tutte le rosette sfiorite.

È una pianta abbastanza rustica, ma a volte i maialini possono attaccarla. Pertanto, non esitate a prevenire gli attacchi con i rimedi naturali.

Publicaciones Similares

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *