Strelitzia: semina, coltivazione e cura

La Strelitzia è una pianta tropicale bella e colorata. È meglio coltivare in un contenitore al chiuso, poiché non è né gelo né resistente al freddo. Solo le regioni con inverni particolarmente miti possono tentare di coltivarlo nel suolo. La sua fioritura gialla e rossa contrasta con il fogliame denso e verde intenso della pianta. Scopri come coltivare la strelitzia.

Dove, quando e come coltivare la strelitzia?

Il momento ideale per piantare la strelitzia è arrivato primavera. Si tratta infatti di una pianta rustica che non sopravvive al di sotto dei 2°C. Predilige il clima tropicale da cui ha origine. Quindi ha bisogno di calore e un po’ di umidità.

Se ti avventuri in una piantagione interrata, scegli una buona posizione soleggiato con terreno fresco e soprattutto ben drenato. Aggiungi terriccio al terriccio del giardino durante la semina.

Per una piantagione in vaso, scegli un terriccio per piante da fiore. la pianta ha bisogno leggero, ma evita il pieno sole che può asciugarlo rapidamente. Evita anche di mettere il tuo piatto su un comp.

Per lui trapiantoprocedere ogni 2 o 3 anni in una pentola di diametro un po’ più grande.

Credito: Aleksandra Chopik / iStock

L’intervista

La strelitzia ha bisogno irrigazione regolare, soprattutto in pentola e quando fa caldo. Fare attenzione a non bagnare le foglie per ridurre il rischio di malattie. Riduce notevolmente l’approvvigionamento idrico durante l’inverno.

Una volta stabilito, l’impianto non richiede più manutenzione di quella. La misura non è richiesta, ma è possibile modellarla graziosamente se lo si desidera realizzando un dimensione leggera. Rimuovi le foglie secche mentre procedi.

Ricordati di portare la pentola in inverno. mettilo a posto una stanza luminosa e fresca (ma non inferiore a 10°C).

Per le zone più calde, ricordati di proteggere i fiori esterni.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.