Springtail: tutto quello che c’è da sapere sull’insetto saltellante delle piante d’appartamento

Mentre stai innaffiando le piante d’appartamento, potresti aver già notato piccoli insetti che saltano a terra. Di colore bianco sporco o grigio e non più grandi di 2 a 6 mm, sono semplicemente colle primaverili. Calma! Non è necessario affrettarsi con un insetticida (anche biologico) poiché questo insetto fa vivere la tua terra. Sappiamo infatti benissimo che la terra è viva e che le piccole creature fanno parte di questa meravigliosa biodiversità. Inoltre, il collembolo non è pericoloso per l’uomo né nocivo per le piante. La tranquillità? Ecco alcune brevi spiegazioni su questo particolare insetto.

Caratteristiche della coda di primavera

Un collembolo è un insetto della famiglia degli artropodi saltatori. Inoltre, non è proprio un insetto poiché ha una sua famiglia di classificazione: la Collembola. Si identificano come metà insetti, metà crostacei. La coda a molla misura in media da 2 a 3 mm e può arrivare fino a 6 mm al massimo. Non ha ali ed è quasi cieco. D’altra parte, è uno degli esseri viventi più numerosi sulla terra. Ci sono oltre 8.000 specie che possono essere trovate ovunque dall’Africa all’Artico. In effetti, alcuni vivono anche nella neve. Una delle sue particolarità è che è un saltatore. Infatti se si arrabbia, ad esempio annaffiando le piante, inizia a saltare (per paura di annegare). È grazie alla forcula che può fare questi salti, perché questa piccola appendice sotto il suo addome funge da molla.

Colla primaverile e danni alle piante

Rilassatevi giardinieri! I tremori non danneggiano le piante. Al contrario, consumano rifiuti, funghi o alghe nocive. Accompagnano la decomposizione della materia organica e rilasciano minerali. Si tratta, quindi, di una specie che aiuterà le vostre piante a crescere meglio grazie ai minerali da decomposizione.

Credito: Henrik_L / iStock

Eliminazione e controllo

Come detto prima, non è necessario rimuoverli. Il numero di colli sarà ridotto se l’irrigazione è meno presente. A loro piace molto il terreno umido. Se aspetti che il terreno si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra, scompariranno. È vero che è possibile eliminarli annaffiando con un po’ di sapone insetticida o neem per controllare la popolazione di cavolo cappuccio in vaso. Perderai però tutte le fonti benefiche per la salute delle tue piante eliminando queste bestioline!

Articoli correlati:

Insetto di legno o insetto verde: come sbarazzarsene?

Zecche “giganti” e aggressive rilevate in Spagna!

Come combattere i coleotteri naturalmente in giardino

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.