Spinaci: semina, coltivazione e mantenimento

Gli spinaci sono un ortaggio popolare che si trova spesso nei nostri piatti. Questo ortaggio a foglia è poco impegnativo quando si tratta di coltivazione, rendendolo accessibile a tutti gli appassionati di giardinaggio. Gli spinaci sono noti per essere particolarmente buoni per la salute in quanto contengono molti minerali e vitamine. Scopri subito come coltivare gli spinaci nel tuo giardino.

Dove e quando piantare gli spinaci?

Gli spinaci crescono altrettanto bene nel terreno del giardino come in vaso. Il momento ideale per piantare gli spinaci è all’inizio della primavera, ma è anche possibile iniziare il raccolto all’inizio dell’autunno.

Per raccogliere gli spinaci in estate: Semina da marzo a maggio, direttamente nel terreno.

Per raccogliere gli spinaci in autunno o in inverno: seminare da agosto a settembre, direttamente in piena terra.

Gli spinaci amano il terreno fresco, umido e ricco di humus. Prediligono anche i terreni argillosi. Metti le piantine in ombra parziale ed evita il pieno sole che può essere mortale. Gli spinaci sono abbastanza resistenti, non teme il freddo.

Crediti: ponce_photography / Pixabay

Come piantare gli spinaci?

Gli spinaci sono piantati in file. Distanzia ciascuna delle tue file di circa 30 cm tra di loro. Semina i tuoi semi 3 cm di profondità quindi coprire con terriccio. allora sarà necessario illuminare ogni 10-15 cm non appena compaiono le prime foglie per consentire lo sviluppo di piante più forti. Innaffia con pioggia fine e assicurati di mantenere sempre un po’ il terreno umido.

La coltivazione in vaso avviene allo stesso modo, assicurati solo di annaffiare regolarmente perché non piove. Su un balcone o una terrazza, in un vaso o all’interno fiorieragli spinaci cresceranno bene come in giardino.

Come prendersi cura degli spinaci?

Il principale nemico degli spinaci è il calore. Pertanto, è soprattutto in estate che bisogna prestare attenzione alle colture. In estate, pensaci bagnare il terreno per preservare la freschezza terra e per prevenire l’evaporazione dell’acqua. Preferibilmente annaffiare la sera. Il pacciame servirà anche a proteggere le piante dal gelo.

Il resto del tempo, annaffia regolarmente in modo che il terreno rimanga umido.

Articoli correlati:

Qual è la differenza tra una zucca e una zucca?

Verdure antiche: coltiva verdure dimenticate in giardino!

Rifiuti verdi: a cosa servono e quali specie piantare in estate?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.