Sottaceto: come seminarlo, piantarlo, coltivarlo e raccoglierlo

Il sottaceto è una pianta da condimento. Lo vediamo molto poco nei frutteti eppure è cugino del cetriolo. Sottaceti e cetrioli vengono coltivati ​​esattamente allo stesso modo. E per una buona ragione, l’escabeche è in realtà un cetriolo raccolto prima della maturità. I sottaceti hanno bisogno di molto calore per impostare i fiori gialli. Poi daranno se stessi quei deliziosi frutti verdi che sono in salamoia. Segui la guida per un decapaggio di successo!

Dove e quando coltivare escabeche?

I sottaceti vengono seminati a marzo o aprile in vaso al chiuso. La semina viene quindi effettuata in tasche da 3 o 4 semi. La temperatura consigliata è di 21 °C.

All’aperto, in piena terra, si piantano a maggio quando è passato ogni rischio di gelo. Il sottaceto viene piantato in un terreno ricco di humus, ben drenato, profondo e sciolto. Il terreno deve essere in grado di riscaldarsi rapidamente, perché il sottaceto non tollera il freddo. Inoltre, dovrebbero essere sempre posti in pieno sole.

Come seminare e piantare il sottaceto?

Semina i semi caldi nelle tasche. Un mese dopo, trapianta le piante (che avranno raggiunto circa sei pollici) nel giardino. Distanzia bene ogni pianta di sottaceti, a 40-60 cm di distanza sulla stessa linea, lasciando un metro tra ogni linea.

La terra deve essere lavorata e ricca. Aggiungi compost o letame per arricchirlo. Puoi preparare le linee di impianto con lo spago. Prima di piantare, rompere le zolle le cui radici sono cresciute troppo per evitare che la pianta soffochi. Dopo aver installato le piante, scavare bacini ovunque per una migliore ritenzione idrica. Infine, l’acqua.

Crediti: 1513015 / Pixabay

Come mantenere la pianta dei sottaceti?

Innaffia regolarmente, ma fai attenzione a non bagnare il fogliame per evitare la comparsa di oidio. Attenzione, non esagerare! Tuttavia, assicurati che il terreno sia sempre umido, soprattutto in estate. Il decapaggio non richiede potatura, ma si consiglia la zappatura e il diserbo. Puoi lasciare che i lunghi steli trascinino sul terreno o erigere strutture metalliche per farli salire. È meglio guidare le riprese, perché gli steli rischieranno di invadere il frutteto.

I sottaceti dovrebbero essere raccolti secondo necessità e regolarmente, poiché crescono molto rapidamente. Per conservarli, basta metterli a bagno per una notte nel sale e asciugarli bene. Quindi, coprire con aceto bianco nei barattoli.

Fonti: Gammvert, Binette-et-Cornichon

Articoli correlati:

Zucchine: come coltivarle nel tuo giardino

Carciofo: come piantarlo, coltivarlo e raccoglierlo

Orto biologico: come crearlo?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.