Rose in miniatura: rose da coltivare su balconi e terrazzi

Sogni magnifici cespugli di rose auto-coltivati, ma non hai un giardino o non hai abbastanza spazio? Tieni presente che ci sono rose in miniatura che possono essere facilmente coltivate in un piccolo spazio e soprattutto su un balcone. È vero che queste rose richiedono molto lavoro, ma conoscendo i passi giusti e facendoli regolarmente fin dall’inizio, puoi conservarle per diversi anni di seguito. Scopri come coltivare rose in miniatura sul balcone e sul terrazzo.

Quali sono i limiti delle rose su un balcone?

In realtà, basta affrontare un limite: la siccità. In effetti, surclassa quasi le rose coltivate in vaso. A terra, il cespuglio di rose può estendere le sue radici per attingere acqua anche se è abbastanza lontano. In vaso, se la pianta ha bisogno di acqua a un certo punto e il terreno è asciutto, non potrà fare nulla. L’irrigazione differita è un problema qui, quindi è necessario monitorare e regolare questa azione.

Come scegliere il tuo cespuglio di rose da coltivare su un balcone?

La scelta del cespuglio di rose nel garden center è molto importante. In effetti, alcune varietà sono più resistenti alla siccità di altre. Evita le rose piccole sotto forma di una composizione floreale. Chiedi di vedere le rose in miniatura, perché il piede ha meno esigenze. Inoltre la dimensione dei fiori si adatta esteticamente di più ad un piccolo contenitore e spazio.

Credito: np-e07 / iStock

Come piantare le tue rose in miniatura?

Per cominciare, scegli un vaso di terracotta (evita contenitori di plastica e serbatoi d’acqua che possono marcire i raccolti). Il minimo per una pentola è avere un diametro di 30 cm e un lato di 25 cm per un contenitore.

Il drenaggio è particolarmente importante, poiché le radici temono l’acqua in eccesso. Metti delle palline di ghiaia o fango sul fondo della pentola. Quindi, pianta il cespuglio di rose in una miscela di parti uguali di terreno di qualità, compost e terreno del giardino.

Come mantenere le rose in miniatura?

Irrigazione: annaffia le rose regolarmente con due annaffiature a settimana, lasciando che il terreno si asciughi. L’irrigazione quotidiana è una trappola, poiché il terreno diventa troppo umido. In inverno, rallenta: una volta alla settimana è sufficiente.

Fertilizzante e trapianto: puoi aggiungere del compost liquido in primavera, ma idealmente dovresti mettere dei pellet a lento rilascio. Il rinvaso non è davvero necessario finché la pianta non appare piccola. Basta rinnovare il terreno in superficie una volta all’anno.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.