Rave: semina, semina, coltivazione e manutenzione

Il ravanello è un ortaggio a radice che si trova comunemente nei nostri piatti. Oltre a fare bene alla salute e alle papille gustative, i ravanelli sono molto facili da coltivare. Pertanto, troverà facilmente il suo posto nel giardino. Scopri tutto quello che c’è da sapere sulla coltivazione del ravanello.

Quando e come coltivare il ravanello?

Il ravanello può essere coltivato tutto l’anno, ma è meglio piantarlo a fine inverno.
per piantine :

Semina mentre vai e copri i semi con un pollice di terriccio. Copri leggermente il terreno. Quindi annaffia regolarmente per mantenere il terreno leggermente umido. Quando i primi germogli usciranno dal terreno, bisognerà fare un piccolo diradamento. Per fare questo, rimuovi le piante più piccole per mantenere solo le più forti. Spazio articolare compreso tra quattro e cinque centimetri.

Per mantenere pulito il diradamento, assicurati di controllare regolarmente la presenza di erbacce ed erbacce. Inoltre, la zappatura regolare può essere utile per migliorare il flusso d’acqua tra le piante e il suo flusso in profondità. Infine, tieni presente che a seconda della varietà, le date di semina e raccolta possono variare.

dalle piantagioni :

I cosiddetti ravanelli “forzati” verranno piantati a febbraio al riparo. I cosiddetti ravanelli “mensili” vanno piantati da maggio a fine agosto. Questi dovrebbero essere posizionati direttamente a terra e senza riparo. I ravanelli estivi e autunnali vengono coltivati ​​come normali verdure. Infine, i ravanelli invernali vanno messi a dimora da giugno a novembre, in fila e in piena terra, separandoli di circa 20 cm.

I ravanelli possono essere combinati con altre verdure dell’orto come melanzane, carote, lattuga o anche pomodoro. D’altra parte, questi ortaggi a radice temono la presenza di zucca o cetrioli nel loro ambiente.

Credito: Rubleva Elena / iStock

raccogliere i ravanelli

La raccolta avviene generalmente 4-6 settimane dopo la prima semina. È necessario coglierli al momento giusto per sfruttare tutti i sapori che il ravanello può offrire. È anche meglio raccoglierli quando sono piccoli piuttosto che vecchi. Inoltre, le cime sono anche commestibili e vengono utilizzate nelle zuppe.

Come conservare i ravanelli?

Oltre a una fornitura regolare di acqua per mantenere il terreno fresco e umido, questo ortaggio a radice richiede pochissima manutenzione. È particolarmente importante controllare l’aspetto delle erbacce ed eliminarle. Inoltre, la zappatura occasionale è benefica per la crescita delle radici.

Articoli correlati:

8 consigli prima di iniziare il tuo giardino

5 consigli per realizzare il tuo giardino

Rifiuti verdi: a cosa servono e quali specie piantare in estate?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.