Pianta carnivora: come mantenere la Dionaea Muscipula

La pianta carnivora spaventa tanto quanto affascina. Dionaea muscipula, detta anche acchiappamosche di Venere o acchiappamosche di Venere, è la più famosa delle piante carnivore per la sua velocità nell’avvicinarsi agli insetti. La foglia della pianta sembra un’enorme mascella che cattura la sua preda. La coltura del Venus acchiappamosche è abbastanza facile, perché si adatta facilmente al clima. Questa pianta carnivora si trova facilmente nei negozi. Ecco i nostri consigli per mantenere correttamente il tuo acchiappamosche Venus.

1) Quando e dove coltivare Dionaea muscipula?

È possibile coltivare questa pianta carnivora all’aperto durante tutto l’anno. Tuttavia, è più difficile da coltivare indoor, poiché questa pianta ha bisogno stazioni contrassegnate. In inverno, posizionarlo in una stanza fresca (sotto i 15°C) con luce sufficiente. Altrimenti posizionalo all’esterno sul balcone, sul terrazzo o semplicemente sul davanzale. Dentro c’è infatti il ​​pigliamosche venusiano pausa vegetativa in inverno per fiorire al meglio da marzo a ottobre durante il periodo di crescita. Dovresti sempre esporti al sole.

2) Quale substrato per la pianta carnivora?

Il terreno deve essere acido e povero. In commercio si trovano substrati appositamente per questo tipo di piante. In caso contrario, sappiate che il composto è composto da 2/3 di folla bionda (utilizzare solo torba bionda di sfagno) e 1/3 di materiali di drenaggio come la sabbia della Loira.

Dentro, scegli vaso di plastica fondo traforato. Le piante carnivore coltivate in vaso dovrebbero essere trapiantate ogni anno. Sebbene non producano molte radici, queste tendono ad essere lunghe e alla fine escono dai fori di drenaggio delle prove. Per le piante adulte scegli vasi grandi (15 cm di diametro).

Crediti: Pixabay

3) Come mantenere l’acchiappamosche Venus?

Quando si tratta di irrigazione, la qualità dell’acqua è decisiva. Questo deve essere agrodolce (pH inferiore a 7). Pertanto, è necessario ottenereAcqua demineralizzata oppure usa ilacqua piovana. L’acqua del rubinetto può essere utilizzata per un breve periodo (2-3 settimane) senza danneggiare le piante. È meglio annaffiare dal basso, cioè attraverso le radici dell’acchiappamosche di Venere. Per questo, è necessario mantenere acqua nel piatto situato sotto la pentola. Il supporto deve essere sempre leggermente umido. Durante la dormienza invernale, annaffiare leggermente verso l’alto. Bisogna assolutamente fare attenzione a non affogare le radici!

Quando una “trappola” inizia a scurirsi, non è necessario tagliarla. È meglio aspettare sul foglio annerire completamente prima di rimuoverlo tutti. Soprattutto non nutrire la pianta, è in grado di catturare da sola gli insetti. Inoltre, non è necessario pulire le trappole dopo la digestione poiché verranno rimosse naturalmente.

4) Come moltiplicare Dionaea muscipula

È possibile moltiplicare qualsiasi di loro per semina poi in primavera sulla torba, o da Tribunale foglia stufata. Le piantine compaiono in 4-8 settimane.

Fonti: sarracenia, Pianta carnivora, In giardino

Articoli correlati:

Crisantemi: semina, potatura e cura

Orchidea Phalaenopsis: consigli, manutenzione, trapianto e fioritura

Basilico: coltivazione di successo passo dopo passo

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.