Pesca: coltiva un albero di pesco usando il tuo pozzo

Cosa potrebbe esserci di più soddisfacente che guardare un albero da frutto auto-piantato crescere da un pozzo? Non è solo ecologico ma anche economico! Tuttavia, se vuoi coltivare una pesca da un nocciolo di pesca, ci sono alcuni passaggi da seguire per farlo funzionare… Ecco i passaggi!

1. Scegli la varietà di pesche che vuoi piantare

Sappi una cosa: solo perché pianti un nocciolo di una particolare varietà di pesche non significa che l’albero che ottieni sia fedele all’originale. Questo è più precisamente il caso delle varietà di pesche recenti che non hanno ancora un patrimonio genetico stabile.

Per questa ragione, prediligere le vecchie varietà, come la pesca della vigna o la regina del frutteto, per essere sicuri del risultato che otterrete. Tuttavia, se ti piacciono le sorprese, sentiti libero di piantare nuove varietà!

2. Pulisci il nucleo

Una volta selezionata la pesca (preferibilmente matura), togliere il petto e pulirla accuratamente con una spazzola rigida e acqua pulita. La ragione? Impedire la formazione di muffe per la presenza di residui di polpa attorno al nocciolo.

Quindi lasciare asciugare il torsolo all’aria per una decina di giorni.

3. Mettilo a terra

Una volta che il torsolo è asciutto, è il momento di metterlo nel terreno. Per fare questo, prendi vaso di terracotta con un diametro di almeno 10 centimetri e versare 3 cm di ghiaia o massi di argilla. Questo passaggio è fondamentale perché garantirà il drenaggio ed eviterà così che l’acqua ristagni sul fondo della pentola.

Quindi aggiungi a miscela composta da 2/3 sabbia e 1/3 terriccio umido più di 4 cm. Mettere il petto di pesca e coprire con terriccio.

Credito: Alexlukin / iStock

Nota che per mettere le probabilità dalla tua parte, puoi fare la stessa cosa con un piatto più grande e più noccioli di pesca! Se invece uno di loro riesce a germogliare, non dimenticare di rimuovere tutti gli altri.

4. Conservalo freddo

Per vedere una pesca uscire da un nocciolo di pesca, si consiglia semina a fine estate, in agosto o settembre. Infatti, la durata della germinazione di un nocciolo va dai 6 ai 9 mesi. Ciò significa che il nucleo piantato germoglierà in primavera.

Per tutto l’inverno, quindi, è necessario riporre la barca all’esterno (o mettetela in frigo), assicurandovi che il terriccio sia sempre umido. Infatti, i semi hanno bisogno di freddo per germogliare.

In primavera sarà necessario portarlo all’aperto e riporlo in un luogo soleggiato e caldo, al riparo dal vento. Ancora una volta, fai attenzione a ricordarti sempre di mantenere il terreno umido!

5. Trapiantare il pesco nella sua posizione finale

Una volta che il nocciolo è germogliato e il pesco ha raggiunto i 30 cm di altezza, bisogna trovare il suo posto definitivo nel giardino. Di solito questa operazione viene eseguita in autunno.

Per trapiantarlo, spostalo con la tua zolla per mantenere le radici e piantarlo nel terreno. Quindi, assicurati di tagliare tutte le foglie e i rami che crescono dalla parte inferiore del tronco. L’obiettivo? Promuove la crescita degli alberi.

Solitamente, entro 3-5 annipotrai raccogliere i tuoi primi frutti e gustare delle buone pesche!

Articoli correlati:

Agrumi: noccioli di scrofa di arancia, limone e altri frutti acidi

Alberi da frutto nani: 10 varietà nane da coltivare sul tuo balcone

Avocado: coltivazione di un albero di avocado con il suo pozzo

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.