Pepe Biquinho: semina, semina, manutenzione e raccolta

Il peperone biquinho è un arbusto ornamentale e fruttifero, poiché produce deliziosi peperoni rossi o gialli dal sapore leggermente dolce. Il colore dipende dalla varietà, ma l’aroma rimane lo stesso: limone e leggermente speziato, ideale per i palati più sensibili. È anche un peperone dai molti benefici, perché è antisettico, antibatterico, diuretico e migliora la digestione grazie alla capsaicina che contiene. Scopri come coltivare il peperoncino Biquinho.

Dove, quando e come coltivare il peperoncino Biquinho?

Ci sono due fasi per coltivare il pepe Biquinho: la semina e la semina.

Semina

È in primavera, tra aprile e maggio, quando viene piantato il peperone Biquinho. Le piantine sono fatte in un secchio al riparo. ci vuole molto leggero e una temperatura compresa tra 16 e 20 °C.

Per stimolare il germinazione, bagnare i semi con acqua e metterli in frigorifero per 24 ore. Puoi quindi metterli in un secchio in superficie senza spingerli troppo forte.

La germinazione è piuttosto lunga, poiché ci vorranno dalle 8 alle 10 settimane.

Credito: Fabio Volu / iStock

La piantagione

Dopo il sollevamento, è possibile eseguire il trapianto dalle loro piantine entro la metà di maggio dopo che l’ultima gelata è passata. È possibile trapiantare in vaso o nel terreno.

Metti le tue piante in un buon posto soleggiato affinché possano beneficiare della luce, ma anche del calore. Il terreno deve essere ben drenato e umido. Il terreno sabbioso o roccioso funziona bene. Basta seppellire completamente le zolle fino alle prime foglie.

Ricordarsi di distanziare le piante a 40 cm di distanza e le file a 50 cm di distanza. Innaffia generosamente.

L’intervista

La posizione del peperone Biquinho è molto importante per ottenere peperoni belli, buoni e numerosi. Infatti non è molto rustico e quindi necessita di molto calore. Pertanto, la coltivazione a terra è riservata alle regioni mediterranee e alla costa atlantica. Per le altre regioni, preferisci una coltura in contenitore per poter proteggere la pianta in inverno.

Irrigazione dovrebbe essere regolare, ma solo se il clima è caldo per lunghi periodi o in caso di siccità. Il terreno ben drenato permette ai peperoni di autogestirsi.

È suscettibile a muffe, attacchi di acari e antracnosi.

Raccolto

La raccolta viene solitamente eseguita 85 giorni dopo l’inizio della semina. Si svolge durante l’estate da luglio e continua fino a ottobre.

I peperoni possono essere conservati in vasetti con olio, nel congelatore o essiccati.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.