Ninfea: come coltivare questo fiore acquatico?

La ninfea è un fiore raffinato che sembra un piccolo gioiello che galleggia nell’acqua. È una delle piante acquatiche più belle che si possano ammirare. Le sue foglie fluttuanti sono altrettanto estetiche. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, coltivare ninfee non è difficile se si sceglie la varietà più adatta al proprio laghetto, che deve essere abbastanza grande e profondo. Scopri come coltivare e mantenere la ninfea nel tuo laghetto.

1) Cosa sapere sulle ninfee

Ci sono grandi famiglie di ninfee. La prima è resistente, resiste al freddo e i suoi fiori galleggianti sbocciano durante il giorno. E ci sono le ninfee tropicali che sono piuttosto fragili e si fanno vedere notte e giorno. Ovviamente sceglierai la prima categoria.

Fiori e foglie rotondi e verdi galleggiano sulla superficie dell’acqua. Sono collegati da uno stelo al ceppo che si sviluppa sul fondo della vasca. Normalmente vediamo come appaiono le foglie ad aprile. Quando ci sono troppe ninfee, sentiti libero di tirare fuori quelle alte che sono state spinte in superficie da altri. I fiori vengono rivelati da luglio a ottobre.

I fiori si aprono al mattino e si chiudono di notte. Offrono una tavolozza che va dal bianco al rosso attraverso diverse sfumature di rosa.

Crediti: evaboehm / Pixabay

2) Dove posizionare la ninfea e quando?

Per crescere, la ninfea ha bisogno di molta luce solare. Pertanto, la piscina deve essere esposta al pieno sole. Si può iniziare con una semina mettendo a bagno i semi in 2 o 3 cm di acqua a 10-13°C. Quindi rimettili a posto quando sono germogliati. Tuttavia, questa operazione è delicata e quindi riservata ai giardinieri più esperti. Se non lo sei, vai alla divisione rizoma. La semina avviene a maggio o giugno.

3) Come posizionare la ninfea nello stagno?

Dopo aver diviso i rizomi (o recuperato un allentamento di un germoglio in primavera), metterlo in un cesto riempito di terreno argilloso. Metteremo quindi questo cestino sul fondo della vostra zattera a una profondità di circa 75 cm (tra maggio e giugno).

4) Come mantenere la ninfea?

Il trapianto viene effettuato ogni 3 anni in tarda primavera. Altrimenti, per quanto riguarda la manutenzione, è sufficiente rimuovere regolarmente fiori appassiti e foglie gialle. Per continuare a crescere, dividi i cespi quando le foglie salgono verticalmente dall’acqua.

Fonte

Articoli correlati:

Ortensia: come mantenere le ortensie blu?

16 piante insolite da coltivare nel tuo giardino!

Bugainvillea: consigli, piantumazione e manutenzione

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.