Maggio in giardino: cosa fare, piantare e raccogliere in questo periodo

È a maggio che la terra inizia a scaldarsi davvero. Le temperature sono più miti e il lavoro in giardino diventa più numeroso. I fiori nell’orto ornamentale e le verdure nell’orto sembrano crescere a vista d’occhio, eppure regna ancora un pericolo: gli Ice Saints! Saint Pancrace (11 maggio), Saint Mamet (12 maggio) e Saint Servais (13 maggio) non sono lontani e dovrebbero essere presi sul serio. Ricordati di proteggere le piante più fragili fino a metà maggio. Durante questo periodo, ci sono molte piantagioni e semine. Inoltre, dovremo finire di piantare i pomodori prima di metà maggio. Preparati per un’estate piena di colori grazie alle giornate che si allungano! Scopri cosa fare, piantare, seminare e raccogliere in giardino in quel momento.

In giardino:

  • Pianta: pomodoro, zucchine, zucca, cetrioli, melanzane, zucca, melone, melanzana, peperone, peperone, indivia riccia, scarola, cavolo cappuccio, lattuga, patata (varietà tardiva), menta, erba cipollina, picciolo, timo, acetosa, salvia, fragola, carciofo .
  • Semina: zucca, zucca e altre cucurbitacee, insalate estive, lattuga, pera, broccoli, cavolo cappuccio, cavolini di Bruxelles, rave, radicchio selvatico, rapa, carota, ravanello, pastinaca, porro invernale, grano saraceno, fagioli, piselli rugosi, prezzemolo, cerfoglio ( sfumato), rucola, aneto, basilico.
  • Tribunale: piante aromatiche.
  • Mantello: piante di fragole e piantagioni di cocomeri.
  • Trattare : contro afidi, oidio e ruggine. Con il caldo, le vostre piantagioni sono sempre più esposte a malattie e parassiti.
  • Dividere: cipollotto, erba cipollina, aceda, scaglie di dragoncello, menta e aceda vergine.
  • Raccolto : asparagi, bietole, cerfoglio, erba cipollina ed erba cipollina, scalogno, dragoncello, prime fragole, giovani germogli di lattuga da tagliare, ultima testa di lattuga invernale, menta, rapa primaverile, cipolla bianca, prezzemolo, patata novella, rabarbaro, rosmarino, salvia, timo, cavolfiore, spinaci, fave, ravanelli man mano che crescono.
  • Mantenere: girare il compost, aerare i telai, schiacciare le verdure, rimuovere le erbacce.
Crediti: Nata Tamarli / Pixabay

Lavori di giardinaggio:

  • Ventilazione e pulsazioni: serre.
  • Zappa ed erba: erbacce.
  • Falciatura: settimanalmente.
  • Aspetto: aspetti di oidio, afidi, lumache, tuorlo, ecc.
  • Mantenere: pavimentazione, recinzioni, muri, irrigazione interrata, ecc.

Nel giardino interno:

  • Rimuovere le piante: Eliminare gradualmente le piante abbastanza resistenti da trascorrere l’estate in terrazza dalla seconda metà di maggio.
  • Acqua: le piante hanno bisogno di un po’ più d’acqua, perché la loro crescita accelererà. Innaffia cactus e piante grasse ogni due settimane.
  • Fertilizzare: aggiungi fertilizzante una volta alla settimana.
  • Spray: foglie di orchidea e piante tropicali.
  • Esporre: tieni d’occhio l’esposizione delle tue piante al sole, poiché si riscalda.
  • Pulire: i fogli con una spugna imbevuta di acqua a temperatura ambiente per togliere la polvere.
  • Ripeti: la maggior parte delle piante.

Frutta e frutteto:

  • Taglio: nocciola, oliva, lampone.
  • Trattare : tutti alberi da frutto.
  • illuminare: mela, pera, susina.
  • Proteggere: attento agli uccelli, proteggi il frutto con una rete. Alberi colpiti: melo, pero, susino, ciliegio, tutti piccoli frutti rossi: ribes, mora, lampone, ribes nero, fragola, ecc.
  • Reticolo: alberi da frutto formati: melo, pero, kiwi, vite, lampone e altri rovi.

Nel giardino ornamentale:

  • Taglio: Arbusti che hanno terminato la fioritura: Guglia primaverile, Palla di neve, Nodo giapponese, Forsizia, Uva spina in fiore, Lillà, Mela cotogna, Magnolia decidua, Peonia arborea, Lillà, Arbusti di rovo, Tutte le rose, Piante perenni primaverili secche: aubrieta, cesto d’oro e d’argento, sassifraga, ma anche narcisi, tulipani e altri bulbi primaverili appassiti. Vigneti vergini.
  • Pianta: lavanda, rododendro, azalea e tutte le coltivazioni in vaso, tutte conifere: cipresso, cedro, pino, cedro, ma anche callistemon, cisto, dorianthe, palma, tutte rose, piante perenni autunnali: aster, crisantemo, anemone giapponese, geranio perenne. , begonie, dalie, begonie tuberose, gladioli, petunie, impatiens, pelargoni.
  • Monitor e acqua: erica e ortensie.
forsizia
Crediti: Hans / Pixabay

Fonte: Aujardin, Gammvert

Articoli correlati:

5 consigli naturali per coltivare pomodori belli e grandi

Come coltivare, curare e raccogliere la rucola

Gerd: consigli per piantare, coltivare e prendersi cura

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.