Le 10 peggiori erbacce in giardino!

Le erbacce rendono la vita difficile ai giardinieri alle prime armi. Le erbacce di solito si diffondono molto rapidamente e invadono completamente il terreno. Se compaiono nel mezzo di un raccolto, puoi star certo che se non li estirperai, li soffocheranno traendo nutrienti dal terreno. Sebbene ci siano molti consigli naturali per il controllo delle infestanti, è ancora in uso lavoro lungo e doloroso. Vedere il tuo frutteto o prato laborioso minacciato dalle erbacce è triste. Scopri le 10 peggiori erbacce in giardino!

1) Quackgrass

Quakgrass è una delle peggiori erbacce che puoi immaginare che si presenti nel tuo giardino. È particolarmente invasivo e si diffonde nel territorio a grande velocità. Il diserbo a volte è laborioso. Il ciarlatano si insinua ovunque: sui vialetti, sul prato, tra le lastre di pietra… un vero grattacapo per il giardiniere. La pacciamatura può essere una soluzione temporanea.

Crediti: sarangib/Pixabay

2) L’egopode

L’egopode è molto difficile da controllare, perché copre completamente il terreno con i suoi lunghi rizomi. Non è sempre uno degli indesiderabili grazie alla sua estetica. Si può installare un pacciame, ma soprattutto nessun erbicida tossico.

egopode
Crediti: Pixabay

3) Tarassaco

I poveri denti di leone hanno sempre avuto una brutta fama con molti giardinieri. Considerate invasive, crescono assolutamente ovunque e sono particolarmente resistenti. Tuttavia, questi non sono i più difficili da sradicare e il sale Epsom funziona molto bene per eliminarli. Naturalmente, ci sono molte soluzioni come l’ebollizione dell’acqua di cottura, il diserbo manuale, il diserbo termico, ecc. Ognuno ha la propria tecnica per sradicare i denti di leone.

erbacce di tarassaco
Crediti: pixel2013 / Pixabay

4) Pimperella scarlatta

Il pimpernel écarlate (o clava) si radica nella superficie della terra grazie alle sue radici striscianti. Inoltre la fioritura disperde i semi dello scarlatto che si affermerà ulteriormente nel territorio! Essendo solo in superficie, è facile da tirare su, ma solo prima della fioritura. La prevenzione è la chiave contro questa erba. È una delle piante perenni.

pimpernel scarlatto
Credito: Brett_Hondow / Pixabay

5) Banana Ribwort

A piccole dosi, la banana lanceolata potrebbe essere quasi decorativa. Ma se inizia a invadere l’intero giardino, inizia a dare fastidio. Quindi le radici dovranno essere rimosse con un coltello o una sgorbia. Un telo impedirà una seconda fioritura. Evita gli erbicidi dannosi per la natura.

erbaccia piantaggine ribwort
Crediti: WikimediaImages/Pixabay

6) sabbia di legno

L’alce ricorda i trifogli, ma con solo 3 foglie. Va tolto con attenzione, perché se purtroppo uno stelo si rompe, rischierai di far scappare i balbettii. Tuttavia, una volta che il balbettio si sarà disperso, l’alce tornerà a stabilirsi nel territorio. Conosci i simpatici ossalium viola?

Trifoglio
Credito: MetsikGarden / Pixabay

7) Campo costoso

Il cardo è la pallina speziata che conosciamo così bene. È necessario agire prima che fiorisca, altrimenti sarà quasi troppo tardi. Infatti, quando fiorisce, il cardo rovina ovunque i suoi migliaia di semi grazie al vento. Le sue radici possono essere molto profonde e succhianti.

erbaccia fiore di cardo blu
Crediti: strecosa / Pixabay

8) Il ranuncolo striscia

Il ranuncolo strisciante è una pianta molto vigorosa. Questo piccolo ranuncolo è particolarmente tenace sull’erba bagnata. Ancora una volta è necessario intervenire prima della fioritura. La zappa è tua amica.

crawler di ranuncolo
Crediti: manfredrichter/Pixabay

9) Rovi: erbacce

Il rovo è particolarmente tenace. Anche dopo averlo spalato la prima volta, riapparirà. L’operazione dovrà essere ripetuta fino alla scomparsa definitiva. E proprio come le ortiche, punge!

rovi
Crediti: siala / Pixabay

10) Pareggio campo

Il collegamento è una pianta di cui è difficile liberarsi. Chiamato anche “intestino del diavolo”, si avvolge intorno alle piantagioni, a volte anche soffocandole. Non solo circonda i fiori, ma pianta anche le sue sottili radici al loro posto per raccogliere cibo e acqua. Eppure sembra così innocuo con i suoi bellissimi fiori bianco-rosati!

erbaccia legata
Crediti: JACLOU-DL / Pixabay

Nel giardinaggio, i prodotti naturali sono essenziali per proteggere l’ambiente. Ma alcuni elementi come l’aceto bianco o il sale grosso penetrano nella falda freatica e questo non è migliore dei prodotti fitosanitari come il glifosato.

Fonte

Articoli correlati:

Piante velenose: 6 piante da evitare in giardino

Rosa in vaso: come coltivarla e mantenerla perfettamente?

Terreno sabbioso: 8 piante ideali per terreno sabbioso

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.