Lavanda: scopri i 5 tipi di lavanda più famosi

La lavanda è una pianta molto apprezzata sia per il suo colore che per il suo delizioso profumo. È una pianta dalle molte virtù utilizzata da secoli. La lavanda ricorda anche la Provenza, il suo sole e i suoi campi di colori a perdita d’occhio. Ma lo sapevi che ne esistono diverse varietà? Scopri con noi i 5 tipi di lavanda più famosi!

1) Farfalla lavanda (stoecha alla lavanda)

La lavanda farfalla è una specie precoce che fiorisce da maggio a luglio. Le sue brattee sembrano ali di farfalla. È un malva brillante che contrasta con le punte di un malva più tenue. Nelle regioni più calde, questa lavanda si vede già da fine febbraio!

Crediti: fauning / Pixabay

2) lavanda inglese (lavanda dentata)

Ciò che lo distingue è il suo bellissimo fogliame verde. Questo offre un ciuffo alto 50 cm attorno ai fiori. Ma questa varietà di lavanda ha solo un nome inglese. Non è né dall’Inghilterra né dal rustico! Può resistere a brevi gelate, ma solo se è già ben stagionato. Il suo colore tende al blu pallido.

lavanda inglese lavandula dentata
Crediti: Sten/Wikipedia

3) Spiga di lavanda (Lavandula a foglia larga Dove lavanda spica)

Le spighe dei fiori di lavanda sono color malva bluastro. La sua fragranza è particolarmente forte grazie al suo alto contenuto di canfora. Questa varietà di lavanda forma cespugli molto ramificati. In caso di puntura d’insetto, usalo per calmarlo. Questa lavanda ha poteri antinfiammatori e calmanti.

Lavandula a foglia larga
Crediti: Javier martin / wikipedia

4) Vera lavanda o lavanda ufficiale (Lavandula angustifolia)

È la lavanda che si trova nelle più grandi profumerie di lusso. Questa specie è più rara delle altre lavanda. Infatti lei cresce solo sopra gli 800 metri di altitudine su suoli calcarei, asciutti e sassosi (es. in Haute Provence). Fiorisce solo dal mese di giugno.

lavanda
crediti: guardia del castello / Pixabay

5) Lavanda (Lavandula x intermedio)

La lavanda ibrida naturale deriva da un incrocio di lavanda aspique (Lavandula spica) e vero (Lavandula angustifolia). È una pianta che cresce quasi da sola grazie alla sua grande tolleranza ai terreni. Questo rende la lavanda una pianta molto produttiva. Viene anche usato per aromatizzare i prodotti per la casa.

lavanda
Credito: Annett_Klingner/Pixabay

Fonte

Articoli correlati:

Albizia o albero della seta: tutti i consigli per la messa a dimora e la manutenzione

Le erbacce sono utili e non così male. Trova il perchè!

Maggiorana: tutto quello che c’è da sapere su semina, semina, coltivazione e manutenzione

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.