Ibisco: punte, mantenimento, trapianto e fioritura

Il fiore di ibisco ricorda le isole tropicali. Questo arbusto ha il suo posto nel giardino ornamentale, ma abbellirà qualsiasi giardino, grande o piccolo che sia. Tuttavia, le varietà di ibisco sono numerose. Pertanto, alcuni sono molto freddi e non durano l’inverno. Ma i suoi graziosi fiori delizieranno i tuoi occhi dalla primavera all’autunno. Ci sono anche ibischi da interno che possono essere coltivati ​​in vaso. All’aperto, l’ibisco viene coltivato principalmente nei giardini della Spagna meridionale. Scopri tutti i nostri consigli per un ibisco spettacolare!

1) Quando piantare l’ibisco?

La semina dell’ibisco viene effettuata durante la primavera tra marzo e aprile. Idealmente, attendere che le temperature raggiungano tra 15 e 20 °C.

2) Dove piantare l’ibisco?

L’ibisco richiede molta luce, dentro esposizione al sole è l’ideale. Ne esistono diverse varietà e quindi ogni regione ha la sua specialità. Per il versante mediterraneo, pianta rosa-chinensis, una varietà tropicale. Nelle zone con temperature più fresche, opta per Hibiscus syriacus o Althea. Il Sbarcare fertile del giardino è più che sufficiente. Dovrebbe essere fresco e ben scolato. preferire l’ibisco terreno acido. Quindi, se il pH del tuo terreno è superiore a 5, devi abbassarlo e renderlo più acido. Se, invece, il pH del tuo terreno è troppo acido, aggiungi un po’ di torba per bilanciarlo.

Crediti: Websi / Pixabay

3) Come piantare l’ibisco all’aperto?

  • Scava una buca grande il doppio della zolla.
  • Preparare il terreno per piantare il cespuglio arricchendo il terreno con una buona scorta di compost.
  • Coprire il compost con terra per evitare il contatto diretto con le radici.
  • Togli la pianta dal vaso e mettila nella buca.
  • Riempi di terra.
  • Crea un irrigatore riempiendo il terreno attorno al piede.
  • Innaffia abbondantemente.

4) Cura dell’ibisco

L’ibisco viene potato in primavera. Tutto quello che devi fare è rimuovere tutti i rami che crescono verso dentro per restituire luce al cespuglio e tagliare circa 2/3 degli steli rimanenti, appena sopra una gemma rivolta verso l’esterno. I tagli vengono eseguiti contemporaneamente. Attenzione, i parassiti possono essere numerosi, prendi dei prodotti naturali per curarli.

L’irrigazione deve essere regolare, perché la mancanza di acqua provoca la caduta dei boccioli dei fiori. Quindi la terra deve essere sempre leggermente umido. Tuttavia, evita di annaffiare troppo, poiché ciò può marcire le radici. L’ibisco produrrà bellissimi grappoli di fiori colorato per diversi mesi, ma ogni cluster durerà solo per diversi giorni.

Buono a sapersi: Il suo fiore è ampiamente utilizzato in infusione per tè dagli aromi floreali!

Fonti : Gammvert, Jardinero-Malin

Articoli correlati:

Croco: semina e cura

Pilea Peperomioides: come prendersi cura della pianta cinese dei soldi

Narciso: pianta in autunno per bellissimi fiori in primavera

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.