Hai dimenticato di annaffiare le tue piante? Ecco 10 piante resistenti alla mancanza d’acqua

L’acqua è una fonte essenziale per la vita e questo vale anche per le piante. Tuttavia, con le belle giornate a venire, il caldo e la siccità sono pericolosamente vicini. Anche senza quello, non tutti noi abbiamo il pollice verde. Gli appassionati di giardinaggio non sono tutti professionisti, a volte ci si dimentica di annaffiare una pianta e questa scompare molto velocemente. Tuttavia, non lasciarti ingannare! Ci sono piante molto più resistenti alla mancanza d’acqua di altre. Quindi, senza essere un esperto di piante, puoi facilmente adornare l’intero esterno con varie piante. Ecco 10 piante resistenti alla mancanza d’acqua.

1) Aglio ornamentale (allium)

L’aglio ornamentale (Allium) è una pianta perenne graziosa, sferica, color malva. Particolarmente rustico, decorerà con grazia il giardino. La sua coltivazione è molto facile e la sua fioritura inizia a maggio.

Crediti: SJPrice/Pixabay

2) La bellezza della notte (Mirabilis Jalapa)

Questa pianta può prosperare molto senza annaffiare per più di 15 giorni!

Mirabilis jalapa bellezza della meraviglia notturna del Perù
Crediti: rame / Pixabay

3) Albero di Lantan (fotocamera lantana)

L’albero di lantana è un piccolo arbusto cespuglioso che viene coltivato in un vaso sospeso o come tappezzante. È disponibile in molti colori, abbastanza per trovare quello che stai cercando.

lantana camara albero di lantana
Crediti: Hans / Pixabay

4) Via (percorso graveoleni)

Il suo bellissimo fogliame blu-verde sempreverde sa sedurre più di uno. Questa pianta può durare un mese senza annaffiare. Può anche fiorire, ma non è per questo che viene coltivato. Tuttavia, il fairway richiede un lavoro di dimensionamento.

percorso graveolenos
Crediti: Justugly/Pixabay

5) Bocca di Leone (Antirrhinum maggiore)

Snapdragon può sopravvivere diverse settimane senza annaffiare. Esistono diverse varietà e colori di questa pianta, ma le più spettacolari non sono le più resistenti alla siccità.

bocca di leone
Crediti: PublicDomainPictures / Pixabay

6) Acanto (Acanto sp.)

La particolarità dell’acanto è che perde le foglie subito dopo la fioritura. Questo è l’effetto della siccità. Tuttavia, il suo fogliame riappare in autunno e persiste durante l’inverno.

Acanto
crediti: stux/Pixabay

7) euforbia (euforbia sp.)

Le euforbie sono piante rustiche che si adattano agli ambienti più secchi e poveri.

euforbia
Crediti: perezvcking / Pixabay

8) Saggio dell’Afghanistan (Perovskia atriplicifolia)

La salvia afgana cresce da sola. Teme però l’eccesso di umidità, soprattutto in inverno.

Il saggio afgano Perovskia atriplicifolia
Crediti: A. Barra / Wikipedia

9) Verbasco (Verbasco sp.)

È una pianta molto facile da piantare e cresce in terreno asciutto.

verbasco
Crediti: BBPhotodesign / Pixabay

10) Salvia d’argento (salvia d’argento)

Il suo fogliame è setoso e peloso. La salvia argentata è molto resistente alla siccità perché immagazzina l’acqua.

Salvia argentea salvia d'argento
Crediti: minx267 / Pixabay

Fonte

Articoli correlati:

Come costruire un hotel per insetti per preservare la biodiversità?

Giardiniere principiante: 10 errori del principiante in giardino e frutteto

Mel: come sceglierlo e quali sono i suoi pregi?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.