Gourmand al pomodoro: cosa sono e vanno eliminati?

Tra i giardinieri, questo è un argomento molto dibattuto: dobbiamo conservare o rimuovere i pomodori golosi? In realtà, ci sono tante argomentazioni a favore quante sono le argomentazioni contrarie! Pertanto, sarai l’unico a decidere, ma è meglio essere informato sui vantaggi e gli svantaggi che non devono essere ignorati. Ecco alcuni consigli sui pomodori golosi.

tutto sui buongustai

Dal fusto principale, all’ascella delle foglie, si dipartono fusti secondari detti avari. Quindi questi stessi steli secondari possono dare altri polloni.

buongustai non ho fioricosì non daranno frutto. Possono diventare molto vigorosi e, come suggerisce il nome, sono molto affamati di linfa. Il problema principale è che i consumatori forniscono nutrienti senza produrre frutta.

Rimuovere le ventose

Se ci sono numerose argomentazioni che spingerebbero ad eliminare i più golosi, il principale è comunque che questi steli siano troppo invasivi. Infatti, gli avidi impoveriscono la pianta attingendo dalla linfa a scapito di steli sani. Quindi la crescita dei pomodori non è ottimale e la raccolta potrebbe essere meno buona, perché i pomodori non avranno raggiunto il loro massimo volume. Se tralasciamo i più golosi, i pomodori farebbero fatica a raggiungere la maturità.

Credito: Zbynek Pospisil / iStock

mantieni gli avidi

Gli argomenti che porterebbero a mantenere i buongustai sono soprattutto quelli di naturalezza e fotosintesi. Infatti i polloni sono costituiti da foglie che sintetizzano la materia organica grazie alla luce naturale. Eliminarli significherebbe, quindi, eliminare una risorsa che contribuisce allo sviluppo della pianta. Inoltre, nella natura selvaggia, l’uomo non è lì per abbattere le gurmand.

Inoltre, i pomodori sono piante molto sensibili alle malattie del giardino. Pertanto, tagliare uno stelo può favorire i batteri.

Se non fai alcuna potatura, ricorda molti posti e un grosso palo a forma di gabbia, perché i pomodori crescono enormemente.

Come rimuovere le ventose?

I più piccoli si pizzicano con la punta delle dita. Se sono cresciuti bene, usa i potatori. Per evitare che le ferite si infettino e distruggano le piante, disinfettare buon tosaerba. Inoltre, esegui il gesto al di fuori dei periodi piovosi, perché l’umidità favorisce le malattie crittogamiche. Inoltre, i pomodori sono molto suscettibili alle muffe e ad altri funghi, quindi ricorda di proteggere bene le ferite.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.