Giardiniere principiante: 10 consigli per creare un giardino con balcone

Non tutti sono abbastanza fortunati da avere un orto e coltivare la propria frutta e verdura nel proprio orto. Tuttavia, le persone con un (ampio) balcone possono godere di questa comodità! Ma quando sei un principiante nel campo, non è facile sapere da dove cominciare. Inoltre, un orto su balcone richiede molto lavoro! Ecco 10 consigli per creare un giardino con balcone al piano superiore!

1) Documentare e conoscere il giardinaggio

Se sei un vero principiante, inizia imparando le basi del giardinaggio e cosa comporta. In effetti, iniziare a fare giardinaggio è un vero lavoro, ma anche un vero piacere! Se hai dei giardinieri a casa tua, non esitare a porre loro delle domande. Acquista libri sul giardinaggio nelle librerie o nelle biblioteche. Altrimenti, vai su siti web specializzati in giardinaggio.

2) L’esposizione del tuo balcone

Prima di coltivare qualsiasi cosa, considera l’esposizione del tuo balcone. Tutte le piante hanno esigenze specifiche per la loro crescita. Sarebbe meglio esporlo al pieno sole, perché avrà un’ampia selezione di colture. Se invece il vostro balcone è in ombra ed esposto a nord, purtroppo le verdure dell’orto come pomodori, zucchine e melanzane avranno pochissime possibilità di crescere.

3) Avere l’attrezzatura giusta e gli strumenti giusti

Nel garden center troverai attrezzature speciali per la coltivazione sul balcone. Ma non devi spendere tutti i tuoi soldi per questa attrezzatura. Puoi recuperare grandi casse di legno per il tuo giardino. L’importante è che i contenitori siano sufficientemente profondi e larghi da permettere alle piante di attecchire.

4) Drenaggio

Quando scegli i contenitori, prendili forati sul fondo! È un fattore importante per lo sviluppo delle vostre piante. Alle piante non piace l’acqua stagnante che fa marcire le loro radici. L’acqua piovana o l’acqua di irrigazione dovrebbero sempre poter defluire. È anche importante aggiungere massi di argilla o ghiaia sul fondo dei contenitori prima di posizionare il terreno. Ciò favorirà il flusso dell’acqua.

5) Un substrato di qualità

Quando acquisti terriccio, concentrati sulla qualità. Dopotutto, è qui che le piante riceveranno energia e sostanze nutritive. E per ottenere i migliori risultati, il terreno con fertilizzante a lenta cessione dovrebbe essere l’ideale. Sentiti libero di compostare per portare il compost alle tue colture.

crediti: heimgruen / Pixabay

6) Arreda il tuo balcone

Un balcone non è grande come un frutteto in giardino. Per fare questo, usa lo spazio in modo intelligente, privilegiando la verticalità. Non esitate a leggere il nostro tutorial per creare un giardino verticale con elementi riciclati.

7) Impianto a monte

Alcune varietà come melanzane o zucchine si trovano raramente in vaso. Pertanto, dovresti seminarli dal mese di marzo in una serra riscaldata.

8) Aspetta che l’inverno sia finito

Sebbene marzo sia un presagio di primavera, non si precipita alle colture. Prima di intraprendere il vostro orto, controllate che sia stato eliminato ogni rischio di gelate tardive.

9) Proteggi le tue piante

È importante pacciamare la base delle piante con foglie secche, paglia o sfalci d’erba. Ciò manterrà il terreno fresco proteggendo le piante dal freddo.

10) Sportello fertilizzante organico

È importante concimare le tue piantagioni. Ma è ancora meglio quando i fertilizzanti sono organici! Ecco 8 fertilizzanti fai-da-te.

Fonte

Articoli correlati:

Giardino: 4 soluzioni naturali contro le malattie del giardino

Cipolla: come piantarla, coltivarla e raccoglierla

Patata dolce: come coltivarla in vaso sul balcone?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.