Gerd: consigli per piantare, coltivare e prendersi cura

Il lampone offre frutti il ​​cui sapore speziato e fresco è una vera meraviglia in bocca. Tuttavia, non è difficile trarne vantaggio, perché è una pianta abbastanza facile da coltivare. Esistono 2 tipi di lampone: rifiorente e non rifiorente. Sarà necessario scegliere in base al periodo di fruttificazione desiderato. La parte più difficile della coltivazione dei lamponi è dar loro una bella forma come un recinto di frutta. Tuttavia, i suoi deliziosi frutti ci fanno dimenticare che può essere una pianta molto invasiva. E immagina la soddisfazione di addentare un lampone molto succoso di tua produzione! Segui questa guida passo passo per imparare come coltivare il tuo lampone e raccogliere i tuoi lamponi.

Quando piantare i lamponi?

Il vantaggio del cespuglio di lamponi è che viene coltivato in tutte le parti della Spagna. In vaso si può piantare quasi tutto l’anno tranne nei periodi di gelo e siccità. A radici nude, i lamponi vengono piantati da novembre a marzo.

Per scegliere il tuo cespuglio di lamponi, devi conoscere queste due varietà principali:

  • Il lampone non torna indietro, fruttifica intorno a giugno-luglio sui germogli dell’anno precedente.
  • Il lampone in crescita i cui frutti compaiono per la prima volta sugli steli dell’anno a settembre e di nuovo all’inizio dell’estate l’anno successivo.

Dove piantare i lamponi?

L’altro vantaggio del lampone è che non è molto esigente sulla qualità del terreno. L’ideale è un terreno ancora leggermente acido, fresco e leggero. Tuttavia, evita i terreni argillosi che possono soffocare le loro radici.

Metti la pianta di lampone in pieno sole, così otterrai frutti più grandi e succosi. Tuttavia, si adatta anche all’ombra parziale.

Come piantare un lampone?

Dopo aver acquistato le piantine, non superare gli otto giorni per piantarle.

  • Allenta il terreno scavando da 40 a 50 cm di profondità e larghezza. Incorpora l’humus.
  • Rimuovere tutte le pietre e le erbacce.
  • Nel frattempo, mettete a bagno il lampone in un contenitore in un secchio.
  • Scava una buca profonda solo 30 cm.
  • Metti il ​​cespuglio di lamponi al centro del buco.
  • Riempi di terra intorno alla zolla.
  • Copri il terreno con la mano.
  • Prepara una ciotola.
  • Acqua da 5 a 6 litri.
Crediti: ulleo / Pixabay

Come prendersi cura di un cespuglio di lamponi?

In autunno, aggiungi il compost di alberi da frutto o letame biologico. In primavera, aggiungi 15 cm di compost ben stagionato alla base delle piante. Puoi zappare leggermente tra le file, prestando molta attenzione alle radici poco profonde.

Per la potatura delle varietà non rimontabili si effettua in autunno o in primavera. I rami secchi che hanno portato frutti durante l’estate dovranno essere tagliati a livello del suolo. L’obiettivo è mantenere da 6 a 10 canne forti.

Per le varietà ripetitive, la potatura viene effettuata in inverno al di fuori del periodo del gelo. Tagliare a livello del suolo le canne appassite che danno frutto all’inizio dell’estate ed eliminare le punte secche. Soprattutto, non dimenticare il pacciame che protegge i tuoi lamponi. Non dimenticare di trattare i tuoi lamponi contro afidi e altri parassiti, ma fai attenzione: niente prodotti chimici! Prova invece il nostro spray per insetti naturale e non tossico Fatti in casa!

Fonte

Articoli correlati:

Fragola: come piantarla, coltivarla e raccoglierla

Kiwi: come piantare, coltivare e raccogliere il kiwi

Pepe: come piantarlo, coltivarlo e raccoglierlo

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.