Gerani: come tenerli per tutto l’inverno?

I gerani si trovano spesso sui balconi in primavera e in estate. Questa pianta rustica può anche aggiungere un po’ di colore contro il cupo clima invernale, ma ha bisogno di protezione. Anche se poco resistenti al freddo, i buoni gesti ti permetteranno di mantenere i tuoi gerani più a lungo. Chi non ha mai visto i propri gerani soccombere al gelo di notte? Ecco perché oggi vi sveliamo tutti i segreti per mantenere in forma i vostri gerani durante tutto l’inverno.

1) I gerani non sono resistenti al gelo

Quando le temperature scendono, è il momento di portare i gerani in casa. In caso di gelo, i tuoi gerani moriranno e non ricresceranno la prossima primavera. Mettili in un luogo fresco e ventilato per una temperatura ideale tra 10 e 15°C. Non preoccuparti, altri fiori sono molto resistenti al freddo e alla neve.

2) Svernare i gerani in vasi e fioriere

Prima delle prime gelate, posiziona i tuoi vasi di geranio in una stanza fresco e luminoso. tagliare i gambi circa 2/3. Smetti di annaffiare le tue piante per tutto l’inverno. Riprenderà alla fine di febbraio all’inizio di marzo poco a poco fino alla primavera. Idealmente, questo è il momento in cui i gerani dovrebbero essere trapiantati.

Crediti: RitaE / Pixabay

3) Svernamento dei gerani nel terreno

Tira su i gerani prima dell’arrivo delle prime gelate. Taglia i rami alcuni centimetri sopra il collo e l’estremità delle radici. Non dimenticare di rimuovere foglie e fiori marci. Ancora una volta, metterli in una stanza fresca, ma anche al buio fino a primavera. È quindi possibile rinvasare nel terreno con una miscela di terriccio.

4) Cura generale del geranio

In primavera, disimballa e ripianta i tuoi gerani in un terreno appositamente progettato per questa varietà o in un terreno universale. In inverno, tira fuori tutte le tazze per evitarlo ristagno idrico che si tratti di pioggia o neve che si scioglie. Soprattutto, non farli precipitare con la luce, cosa che dovrebbe essere fatta a poco a poco con l’avvicinarsi della primavera. Lo stesso vale per l’irrigazione. Per i gerani di edera trapiantati, non invasare e poi trapiantarli in vasi individuali.

Il riposo vegetativo è un periodo molto importante per lo sviluppo e la salute delle piante. Assicurati di fare le cose giuste per darti la possibilità di vedere i tuoi gerani fiorire più volte nell’arco di diversi anni non appena torna il bel tempo.

Fonte: Giardinaggio rustico e intelligente

Articoli correlati:

Orchidea Phalaenopsis: consigli, manutenzione, trapianto e fioritura

Fiori profumati: 10 fragranze naturali per una casa che profuma di buono

Heather Erica – Consigli per la cura di una bella pianta autunnale e invernale

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.