Fiori primaverili: quali piante da fiore posso coltivare in giardino?

A partire da marzo pensiamo ai futuri fiori che adorneranno il giardino in primavera. Allora è arrivato il momento di realizzare un bel giardino ornamentale con i colori dell’arcobaleno! Prima di tutto, dovresti iniziare con la pulizia del giardino e delle piante, rimuovendo le foglie secche, i rami secchi, falciando il prato, mettendo nuova pacciamatura, ecc. Poi arriva la scelta dei fiori. Piante perenni, bulbi, arbusti, la scelta è ampia, ma bisogna pensare in modo intelligente! Disporre i fiori in modo che si sovrappongano o si susseguono per un giardino fiorito permanente. Pensa anche ai colori che appariranno per un giardino armonioso. Ecco un elenco non esaustivo di fiori primaverili da coltivare nel tuo giardino.

1) Piante perenni e bulbi primaverili a fioritura precoce

Mescolare la coltivazione di piante perenni e bulbi permette una fioritura continua nel tuo giardino! Tenendo conto dei periodi di fioritura di ogni pianta, le prime piante perenni e i primi bulbi si susseguiranno o si sovrapporranno. Per quanto riguarda i colori, si tende ad una monocromia integrando fiori bianchi.

Le prime piante perenni a fiorire: elleboro (Helleborus), primule (Primula) e margherite (Bellis perennis)

Seguono queste piante perenni: non ti scordar di me (Myosotis sylvatica), aubrieta (aubrieta) e colombiano (Aquilegia).

Bulbi da abbinare alle piante perenni: i crochi, la gloria delle nevi (Chionodoxa luciliae), campanule (galanthus nivalis), narcisi (narcisi) e capesante (scilla).

A seguire: muscari, giacinti (Hyacinthus x hybridus) e tulipani (Tulipa).

Scopri il colore di ciascuna di queste piante, che hanno tutte un odore affascinante.

Crediti: Mabel Amber / Pixabay

2) Arbusti e alberi da fiore

I fiori primaverili non si limitano ai fiori! Arbusti, cespugli e alberi in fiore funzionano anche per illuminare il tuo giardino.

Se perdi la primavera a febbraio, pianta varietà precoci come forsizia dove lui mela cotogna giapponese (Chenomele). La sua fioritura inizia alla fine di febbraio. Questi presagi di primavera sono seguiti da vicino dal nucleo del Giappone (Kerria giapponese), bacca di servizioil lilla (Syringa vulgaris) e il Deutzia.

Alcune piante hanno una fioritura effimera, ma eccezionale in primavera. È il caso del ciliegio, del susino o del pesco.

mela cotogna giapponese
Crediti: ARLOUK / Pixabay

3) L’intervista

Le piante da fiore richiedono lavoro, soprattutto alla fine della fioritura. La potatura è importante per consentire una nuova fioritura l’anno successivo. Per gli arbusti sarà necessario potare un terzo della lunghezza dei rami e pulire l’interno dei rami. Inoltre, i fiori forniscono cibo per le api. Quindi fai qualcosa per il pianeta!

Fonte

Articoli correlati:

Mimosa: consigli, piantumazione e manutenzione dell’albero d’oro

Quali cespugli scegliere per creare un bellissimo recinto fiorito?

Mandorlo cinese: consigli, semina e manutenzione

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.