Epimedium grandiflorum: piantare, coltivare e prendersi cura del fiore elfico

Il fiore degli elfi (Epimedium grandiflorum) è una pianta maestosa e raffinata. I suoi fiori delicati sembrano fragili, eppure hanno la capacità di vivere a lungo. Infatti, se questa pianta perenne può sembrare fragile, in realtà è dotata di una robustezza che le permette di sopravvivere nelle stagioni in giardino e soprattutto nelle aiuole. Vedrai il suo fogliame cambiare colore e scoprirai la sua bellissima fioritura in primavera. Ecco alcuni suggerimenti per coltivare il fiore dell’elfo.

Dove, quando e come coltivare il fiore elfico?

Nell’ambiente naturale, troviamo il fiore degli elfi nel sottobosco o nelle zone rocciose ombrose, perché cresce protetto dalla luce. È una pianta da copertura (ideale contro le erbe infestanti) che a poco a poco progredisce nel terreno grazie ai suoi rizomi in via di sviluppo. I suoi fiori sono ideali anche per riempire gli angoli ombrosi del tuo giardino. Puoi anche piantarlo facilmente ai piedi degli alberi.

Il fogliame, durissimo, cambia colore con le stagioni ed è in autunno che è più sorprendente.

Credito: undefined undefined / iStock

La semina avviene in cadeo in primavera, ma prima della semina deve essere effettuata sotto un telaio freddo. Quindi è sufficiente trapiantarli in giardino dopo le ultime gelate.

IlEpimedium grandiflorum non è difficile in termini di suolo, ma terreno fertilericco di humus, fresco e ben drenato sarebbe l’ideale. Per quanto riguarda l’esposizione, prediligere ombra o mezz’ombra e scegliere una posizione riparata dai venti.

Normalmente piantiamo da 6 a 8 piedi per metro quadrato, ma è possibile piantarne di più a seconda della superficie che si vuole ricoprire. Per mantenere il terreno fresco, bagna gli steli subito dopo la semina.

L’intervista

Il fiore dell’elfo è abbastanza facile da mantenere e non richiede molto lavoro. È sufficiente annaffiare al momento della semina per sostenere le radici e successivamente durante i periodi di grave siccità. Il resto dell’anno, IlEpimedioPrenditi cura di te.

Per l’estetica della pianta, rimuovere le foglie secche e tagliare i fiocchi prima della fioritura. è possibile moltiplicare la pianta in autunno o primavera dividendola. Per fare questo, basta scavare il piede e dividere la zolla con una pala prima di trapiantarla in giardino.

È una pianta che non suscettibile alle malattie o attacchi di parassiti comuni.

Elfflower Epimedium grandiflorum
Credito: MichelR45 / iStock

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.