Enotera: semina, semina, coltivazione e manutenzione

L’enotera (Oenothera biennis) è una pianta che può essere annuale o biennale. Conosciuta anche come erba d’asino o enotera, questa pianta è molto resistente in quanto può sopportare temperature negative fino a -30 °C. Richiede poca manutenzione e ti delizierà con maestose fioriture per tutta l’estate. Ecco tutti i nostri consigli per la manutenzione dell’enotera per avere l’opportunità di ammirare i suoi magnifici fiori gialli.

Dove e quando seminare l’enotera?

Il momento ideale per piantare l’enotera è la fine dell’estate sotto una cornice per pianificare un trapianto la primavera successiva. Tuttavia, è possibile seminare l’enotera direttamente in giardino durante il mese di ottobre. Ammirerete lo sbocciare giallo brillante dei suoi fiori che si chiudono di notte.

IlEnothera bienis deve essere esposto a pieno sole. Preferirà il terriccio sabbioso, ma andrà benissimo su qualsiasi altro tipo di terreno, anche sassoso. Tuttavia, avrà paura dell’umidità in eccesso che può far marcire le sue radici.

resiste clima caldo, secco e freddo (-30 °C)ma preferisce essere a bassa quota (sotto i 600 m).

Sebbene prosperi meglio in appezzamenti di grandi dimensioni, è possibile coltivare l’enotera in un vaso o in una fioriera.

Credito: Madeleine_Steinbach / iStock

Come seminare l’enotera?

Per seminare l’enotera, i semi devono essere ben separati l’uno dall’altro. Questa tecnica è chiamata: “semina chiara”. L’ideale sarebbe creare linee separate tra loro di 30 cm. Quindi sarà sufficiente diluire circa ogni 20 cm.

il trapianto si svolge in primavera. Per quanto riguarda il tempo di emergenza, è diverso a seconda del tempo di semina. Le piantine autunnali emergeranno in primavera circa 6 mesi dopo, mentre le piantine primaverili con terreno più caldo impiegheranno solo pochi giorni per emergere.

Come mantenere l’enotera?

Molto rustico e poco esigente, L’enotera non ha davvero bisogno di cure. È anche in grado di ri-seminare se stesso. Per stimolare nuove fioriture, invece, puoi rimuovere i fiori appassiti Come vanno le cose.

Assicurati solo che il terreno sia a posto Esausto per evitare l’umidità costante che ucciderà la pianta. È anche possibile tagliare gli steli nel tardo autunno per preparare la pianta al riposo invernale.

Raccolto

è possibile raccogliere i semi enotera per fare l’olio. Questo è ricco di acidi grassi essenziali ed è utilizzato principalmente nei cosmetici per il suo proprietà antietà. raccogliamo anche noi fiori e foglie per mescolarli insalate estate.

Finalmente, le sue radici hanno un sapore dolce, in modo che possano anche essere raccolti. Sono cotti come salsifin o pastinaca.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.