Elicriso italiano: riassorbire i lividi con l’immortale dall’Italia

Appartiene alla famiglia delle Asteraceae, l’elicriso italiano è una pianta molto interessante, soprattutto per le sue proprietà medicinali. Detto anche Immortelle de Italie, appartiene al genere Elicriso che contiene non meno di 500 spezie che vanno dalle piante perenni agli arbusti. Questo genere è abbastanza diffuso in Europa, Asia e Africa, perché un clima secco e soleggiato è loro favorevole. Scopri le virtù (quasi magiche) dell’elicriso italiano.

Caratteristiche dell’elicriso italiano

L’immortale italiano è una pianta perenne che cresce principalmente nei terreni sabbiosi della costa mediterranea. È un sottoarbusto che è una delle specie protette della regione PACA. Questo sottoarbusto è costituito da numerose foglie grigio argento che crescono lungo gli steli. Gli steli possono raggiungere una lunghezza da 25 a 50 cm di altezza. Elicriso è riconoscibile da il suo odore di curry quando si toccano Le punte degli steli sono adornate con piccoli fiori gialli ampiamente distanziati. Sono spesso usati per fare mazzi di fiori secchi. I piccoli fiori hanno flavonoidi, tra cui kaempferol, naringenina, quercetina ed elicrisina. Sono anche costituiti da cumarina, tannino e fenolo.
Questa pianta può essere coltivata in giardino se le condizioni climatiche e ambientali sono favorevoli. Deve essere un giardino soleggiato, con aria secca e temperature che non scendano sotto i -8°C.
Credito: scisettialfio / iStock

Le virtù di helicrios in italiano

I fiori dell’Immortale d’Italia hanno proprietà antispasmodiche sulla cistifellea, che facilitano la digestione. Hanno anche un’azione diuretica. Disintossicano anche il fegato grazie alla composizione amara della pianta che migliorerebbe le secrezioni del pancreas e dello stomaco. L’olio essenziale ottenuto dai fiori è tra i più costosi sul mercato. La causa? Suo carenza così come la sua capacità riassorbire i lividi. L’elicriso favorisce la microcircolazione sanguigna, il che lo rende molto efficace su lividi, contusioni, ma anche rosacea, acne e piccole vene varicose. Le sue proprietà decongestionanti forniscono risultati visibili contro le smagliature e rendono meno visibili le cicatrici.
L’elicriso italiano può essere acquistato anche in farmacia o negozi specializzati. Pertanto, i suoi usi sono molti. Può essere consumato come infuso: 2 cucchiaini in 50 cl di acqua per calmare i disturbi digestivi. In olio essenziale con 2 gocce diluite in olio vegetale per applicazione locale su lividi.
Avvertimento! L’olio essenziale non deve essere consumato per via orale in quanto contiene chetoni che possono esserlo neurotossico. Pertanto, prima di utilizzare qualsiasi olio essenziale, chiedi consiglio al tuo medico.

Articoli correlati:

Calendula: benefici e virtù lenitive e curative

Rimedi naturali: curare l’emicrania con le piante

Allergia ai pollini: dobbiamo ripensare le nostre piantagioni urbane?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.