Corydalis: consigli per coltivare una pianta da ombra

Il coridali (corydalis solido) è una pianta perenne che fiorisce in primavera e ha foglie sempreverdi. Misura tra 10 e 40 centimetri a seconda della specie scelta. Il suo fogliame è molto caratteristico e ricorda le felci, perché ha un aspetto grafico e dentato. I fiori di Corydalis mostrano più colori e sono di forma tubolare. Coltivare questa pianta non è la cosa più facile da fare, ma prendendo ogni precauzione renderà un posto favoloso nel tuo giardino. Ecco tutti i nostri consigli per coltivare il corydalis.

Quando e come piantare il corydalis?

Corydalis è una pianta che ama l’ombra. Pertanto, un sito ombreggiato o semi-ombreggiato sarà perfetto per la sua crescita. Per la sua conformazione territoriale predilige un terreno abbastanza leggero, anche leggermente sabbioso.

Il periodo ideale per la semina è in autunno. Fornire terreno o compost per la piantagione per fornire minerali essenziali per il suo corretto sviluppo. Una volta che il terreno è stato ben lavorato, pianta il piede della pianta in una buca profonda circa 10-15 centimetri. Quindi, ricapitola e impacchetta il terreno attorno alla base della pianta.

Il Corydalis è una pianta ideale per decorare un’aiuola o un bordo del giardino esposto all’ombra. Starà bene con piante poco invasive, come molte piante di sottobosco, ma anche con diverse varietà di felci.

Credito: skymoon13 / iStock

Come mantenere il corydalis?

Per moltiplicare questa pianta multicolore, bisogna dividerla durante la primavera. Niente di più semplice: sradica delicatamente la pianta e poi separa la zolla in tutte le piante che vuoi. Una volta moltiplicati, trapiantare come per la messa a dimora iniziale della pianta.

Infine questa pianta non è soggetta a malattie del giardino, ma può subire vari attacchi di parassiti, come lumache, afidi, ma anche bruchi.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.