Corête du Japon: consigli per piantare e prendersene cura

Il corno giapponese (Kerria giapponese) è una pianta che, quando arriva la primavera, regala bellissimi fiori giallo oro a forma di piccoli pompon. Chiamato Yamabuki in Giappone, questo arbusto si trova nella Terra del Sol Levante, ma anche nel sud della Cina. Il nucleo giapponese ha steli lunghi che rimangono perenni. Posizionato sul terrazzo, a forma di siepe o sulla riva, il cespuglio illuminerà il vostro esterno con i suoi bei colori. Inoltre, ci vorrà anche un po’ di altezza, la vespa giapponese può raggiungere gli 80 cm. Ecco come coltivarlo.

Dove e quando piantare il coresto giapponese?

Il taglio giapponese va piantato preferibilmente in autunno per favorire il radicamento. È possibile procedere anche all’inizio dell’inverno se non ci sono ancora gelate nella zona. Se lo acquisti in vaso, eccezionalmente può essere piantato in primavera.

Per piantare in vaso ricordatevi di fornirne uno sufficientemente capiente e assicuratevi di annaffiare regolarmente, perché le radici richiedono spazio e una buona idratazione. Inoltre, il coresto prospera in un luogo soleggiato o semiombreggiato e non richiede alcun terreno particolare per attecchire bene. La cresta giapponese fiorirà durante la primavera da aprile a maggio.

Credito: Alla Morozova/iStock

La moltiplicazione

Per moltiplicare la corête è necessario porre i polloni (germogli aerei) in un po’ di terriccio che deve essere mantenuto in costante umidità. Le talee ottenute con questa tecnica possono essere piantate dall’inizio della primavera.

Come tenere il corsetto ?

Per la manutenzione, niente di troppo complicato. È prevista una terza potatura dei rami dell’anno scorso. È inoltre necessario pulire i vecchi rami per dare alla pianta il massimo della luce. Inoltre quello corto è un cespuglio che produce molti polloni, quindi bisogna fare attenzione ad eliminarli per sfoltirlo. Tieni presente che l’hornwort giapponese non è suscettibile agli attacchi di parassiti e parassiti ed è particolarmente resistente alle malattie che colpiscono il giardino.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.