Cactus allucinogeni: piantare, prendersi cura e annaffiare il cactus Peyote

Originario del Messico e delle regioni semidesertiche del Texas meridionale, il cactus Peyote è ampiamente coltivato indoor. È un cactus molto piccolo la cui altezza non supera i 5 cm. In superficie si sviluppa poco mentre nel sottosuolo sviluppa spesse radici tuberose. Questo cactus contiene una sostanza con effetti psicotropi molto potenti. Un tempo era usato dai nativi americani per i riti ancestrali. Il suo uso è vietato in Spagna, dove è classificato come narcotico. Tuttavia, questo cactus è in vendita in tutti i garden center! Scopri come piantare, mantenere e innaffiare il cactus Peyote.

Di cosa è fatto il cactus Peyote e di cosa ha bisogno?

Il cactus Peyote ha la forma di una sfera e, stranamente, è privo di spine. La sua superficie divisa in stretti solchi reca areole lanose di colore bianco. Al centro può sbocciare un solitario fiore rosa, ma durerà solo per un massimo di tre giorni. Dopo questi tre giorni, appare un frutto rosso contenente minuscoli semi neri che rimarrà per diversi mesi. Il peyote cresce da solo, ma poiché forma dei boccioli alla base, spesso troviamo gruppi di peyote insieme.

Il cactus ha bisogno di molto calore e luce, perché non sopravvive al di sotto dei 10 °C. Quindi, in ogni caso, posizionate sempre il cactus in pieno sole o in una stanza molto luminosa. Può essere piantata tutto l’anno in Spagna, poiché viene coltivata indoor. Tuttavia, se vuoi piantare il cactus Peyote, sarà necessariamente in primavera. Crea il substrato perfetto aggiungendo sabbia al terreno speciale del cactus. La temperatura dovrebbe essere compresa tra 19 e 24 °C. All’esterno il terreno deve essere sabbioso, alcalino, poco fertile e ben drenato.

Cura del cactus del peyote

Come la maggior parte dei cactus, il peyote non ha davvero bisogno di manutenzione, solo pochi piccoli gesti che gli permetteranno di prosperare meglio. Da aprile a settembre, annaffia una o due volte alla settimana e poi tienila asciutta per il resto dell’anno. Non è suscettibile alle malattie.

Crediti: Frank Vincentz/Wikipedia

In che modo il peyote è allucinogeno?

Nei germogli mezcal del cactus sono presenti alcaloidi isochinolinici e derivati ​​della feniletilamina. Una di queste sostanze è la mescalina, un potente farmaco che altera la mente. Ora, questo è ciò che rende la pianta allucinogena. Le allucinazioni sono visive e uditive. In Messico, gli Huichol, un popolo indigeno, continuano ancora oggi il rito del peyote in gruppo. È sempre più raro, poiché la sua crescita è molto lenta. Inoltre, il peyot è protetto dalla CITES (Convention on International Trade in Endangered Species of Wild Fauna and Flora).

Fonte

Articoli correlati:

Cactus: come tagliare i cactus con i gesti giusti

Cactus: come farlo fiorire?

Testa di vecchio (Cephalocereus senilis): semina, cura e irrigazione

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.