Asino nero al pomodoro: come trattarlo e distinguerlo dall’Alternaria?

Chiamato anche necrosi del fiore, il fondo nero del pomodoro è ben noto ai giardinieri che coltivano pomodori. Questo incidente fisiologico della natura non è una malattia delle piante di pomodoro ea differenza dell’alternaria con cui viene spesso confusa. Allora come distinguere i due, ma soprattutto come evitare questo problema e salvare al meglio i pomodori nel proprio orto? Ecco tutto quello che c’è da sapere sul pomodoro black butt…e anche sull’alternaria.

1. Quali differenze esistono tra il fondo nero del pomodoro e l’alternaria?

Il fondo nero riduce indubbiamente la qualità del pomodoro, ma non rappresenta alcun pericolo per la coltura poiché non è una malattia devastante. Pertanto, è importante distinguere questo problema, perché non richiede alcun trattamento. Quindi educati ad evitare trattamenti non necessari che potrebbero fare più danni. Il mozzicone di pomodoro è caratterizzato da una macchia nera alla base e alla sommità del pomodoro. Spesso vuota e secca, questa macchia inizialmente verdastra compare sul frutto quando è ancora verde. La macchia diventa nera quando il frutto è maturo.

L’alternaria è un fungo che danneggia i pomodori in tutte le fasi del loro sviluppo. Macchie grigiastre compaiono sullo stelo della pianta e i fiori diventano necrotici a livello dei sepali. Sulla frutta, il fungo appare come macchie marroni anche quando il frutto è immaturo e ancora verde. Le prime macchie hanno spesso un alone giallastro. Con questa malattia fungina, il frutto rischia di essere superinfettato da altri funghi.

Per illustrare, ecco come appare il mozzicone nero del pomodoro – Crediti: Mila Usmanova / iStock

2. Trattamenti e azioni preventive

Per evitare il mozzicone nero del pomodoro, bisogna capirlo. Quest’ultimo, infatti, è dovuto allo stress idrico. Ciò può essere dovuto all’irrigazione irregolare o all’acqua troppo fredda quando fa caldo. Questo stress provoca malassorbimento di calcio nel frutto. Quindi per evitare questo piccolo problema di salute è necessario rispettare le norme irrigue. È possibile modificare l’approvvigionamento idrico in modo che sia meno regolare, ma in quantità maggiore. Inoltre, un buon pacciame può evitare che la superficie si secchi. Puoi anche annaffiare un po’ di più rispetto alla base. Pertanto, svilupperà radici che cercheranno più acqua. Soprattutto, non bagnare le foglie.

Per quanto riguarda l’alternaria, alcune specie sono meno soggette alla contaminazione da parte di questo fungo. Le spezie come i pomodorini o la bistecca sono meno sensibili. È possibile spruzzare il letame di equiseto quando compaiono i primi segni di contaminazione. Una miscela bordolese può anche prevenire l’infestazione fungina. Dovresti sapere che il fungo rimane nel terreno durante l’inverno. Poi, non appena il clima è più mite, inizia a contaminare le piante che lo circondano.

Articoli correlati:

Wireworm: come combattere Wireworm in giardino

Peronospora del pomodoro: come combattere questa malattia devastante

Malattie degli alberi da frutto: come riconoscerle e curarle?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.