Areca: consigli per la cura di una zona sana

Facile da vivere e mantenere, l’areca è una palma che aggiunge un tocco luminoso ed esotico a una stanza. Se è relativamente facile prendersene cura, ci sono alcune cose che puoi fare per farlo prosperare. Queste sono le principali preoccupazioni da portargli.

scegli un buon sito

Areca è una pianta originaria del Madagascar, che ha quindi il profilo perfetto per investire le nostre case e appartamenti. Questo spiega anche perché lo farà richiedono luce e alta umidità. Per cominciare, è quindi molto importante posizionarlo in uno spazio adatto. Il trapianto è fatto ogni due o tre anni.

Come molte altre, questa pianta ha bisogno di luce ma senza essere esposto ai raggi diretti del sole. Evita di posizionarlo dietro una finestra esposta a sud. Per quanto riguarda le temperature, una stanza intorno ai 20 gradi sarà un ambiente perfetto.

La cosa più importante: un buon approvvigionamento idrico

Se c’è una cosa che un’areca teme, è la siccità! meglio metterlo al sicuro approvvigionamento idrico regolare – senza annegarlo. In estate, annaffialo ogni pochi giorni. Aspettare che il terriccio sia asciutto è un buon indicatore ed evita di dare troppa acqua alla pianta.

E per evitare che le foglie si secchino troppo, è possibile inumidirli leggermente con un flacone spray. Verso la fine dell’estate distanziare un po’ le annaffiature per arrivare a poco a poco una volta alla settimana al massimo in inverno. Ad Areca non piace troppa aria seccapuoi continuare ad appannare le foglie di tanto in tanto.

Credito: iStock/serenità

prenditi cura della tua pianta

Evitare l’acqua stagnante

Se questa pianta ha bisogno di molta acqua, non dovrebbe essere abusata. acqua stagnante in fondo al vaso è, infatti, il suo peggior nemico, perché danneggia le radici prima di distruggerle. È meglio assicurarsi che il il terreno è ben drenato, per esempio con palline di argilla.

Devo aggiungere fertilizzante?

È del tutto possibile aggiungere del compost alla tua zona. Il momento ideale per questo in estatee un semplice fertilizzante per piante verdi può fare il trucco. D’altra parte, non è necessario potarlo.

Cosa fare quando le foglie iniziano ad asciugarsi?

Se le punte delle foglie iniziano a cambiare colore e diventano marroni, è certo che alla pianta manca l’acqua! Assicurati di non dimenticare l’irrigazione regolare in estate.

Paradossalmente, questo può anche essere un segno di troppopieno d’acquain questo caso è bene attendere che il terriccio si asciughi in superficie prima di ridarle acqua.

Articoli correlati:

Albero da interno: 5 varietà da adottare!

Piante da ombra: 15 piante che non hanno bisogno del sole per crescere

12 impianti di purificazione dell’aria per un interno fresco

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.