Allevamento di lumache: tutto per allevare lumache nel tuo giardino

La lumaca è un piatto che caratterizza bene la Spagna. Anche se mangiamo di più durante le vacanze, i paesi vicini ci vedono come veri mangiatori di lumache (e rane). La lumaca è un prodotto abbastanza economico, ma bisogna fare attenzione alla sua origine e alle condizioni di coltivazione. Quindi, per essere sicuri della sua qualità, puoi iniziare ad allevare lumache (o elicicoltura) anche in casa! Con qualche investimento, questa cultura è molto facile. Per iniziare, hai solo bisogno di alcune viti. Scopri tutto quello che c’è da sapere sull’elicicoltura in giardino.

Quali sono i tipi di viti?

Molte specie sono commestibili. Per l’allevamento amatoriale, lo scoiattolo (Sapera dell’elica), sottospecie Gros-gris (Elica aspersa massima), può essere trovato allo stato selvatico nella Spagna occidentale o nello stagno di Parigi. Si riconosce per il suo guscio a strisce nere.

L’altra specie è la lumaca della Borgogna, che si trova nella Spagna orientale. Il suo allevamento è più difficile di quello dello scoiattolo, ma è quello che troviamo principalmente negli allevamenti.

Come prendersi cura delle lumache?

Le lumache mangiano i rifiuti del giardino come foglie di lattuga, foglie di cuore, zucchine o persino frutti come le mele. È meglio nutrirli con una dieta disidratata a base di farina di frumento o farina di fagioli. Pertanto, i rifiuti del giardino serviranno da complemento.

Ricordarsi di posizionare le mangiatoie al riparo dalla pioggia e riempirle di cibo due volte a settimana. Anche le lumache hanno bisogno di acqua. Metti una bevanda non lontano dal cibo.

Quando arriva l’inverno, le lumache vanno in letargo e quindi non cresceranno. Raccogli le viti e mettile in una grande scatola di legno. Aspetta qualche giorno che le feci passino e vai a riposare. Puoi quindi metterli in grandi scatole di immagazzinaggio. Assicurati di utilizzare sempre scatole di legno, separando quelle piccole da quelle grandi. Conservare le scatole in un luogo protetto dalla luce e ventilato. Ma soprattutto (e questa è la cosa più importante), posizionare le cassette dove non ci siano rischi di gelo per almeno 6 mesi.

crediti: cablemarder/Pixabay

Uova e produzione

Le cassette di allevamento sono dotate di cassette nido. Sono piccole barche piene di terreno umido. Per una buona produzione, rimuovere gli adulti dalla covata dopo che le uova sono state deposte.

Metti gli adulti nella tua penna. Con circa 60 allevatori, un recinto di allevamento di 5 mDue e un recinto di allevamento di circa 10 mDue, è possibile produrre tra i 20 ei 30 kg di scoiattolo. La densità è di circa 200 scoiattoli per metro quadrato.

La taglia adulta viene normalmente raggiunta dopo 15 settimane di crescita. L’adulto si riconosce dal suo guscio, che ha un bordo spesso. Può quindi scegliere i bulloni più grandi per l’allevamento e mangiare il resto.

Fonte

Articoli correlati:

Lumache: come proteggere le tue piante da queste lumache

Talpe: 7 consigli per espellerle dall’orto senza danneggiarle

8 consigli per attirare i ricci nel tuo giardino

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.