Albero del miele: come coltivare l’albero delle api?

L’albero del miele (o albero delle api, albero dai centomila fiori, Tetradium daniellii) è un albero robusto che può resistere a temperature negative fino a -25 °C! In cultura misura tra i 5 ei 10 metri, ma nel suo ambiente naturale può raggiungere i 15 metri di altezza. L’albero del miele è molto robusto, poiché è molto resistente alla siccità e all’inquinamento. Le sue foglie sono larghe ei suoi fiori sono abbastanza densi a forma di acino d’uva. I suoi piccoli fiori bianchi raggruppati tra loro sono simili a nuvole, che danno l’effetto di un albero “con centomila fiori”. Questi fiori, essendo estremamente portatori di nettare e produttori di miele, attirano particolarmente le api. I piccoli frutti che seguono i fiori sono molto apprezzati dagli uccelli. Scopri come coltivare l’albero del miele!

1) Dove e quando piantare l’albero del miele?

La semina e la semina vengono effettuate in autunno. I mesi di ottobre, novembre e dicembre sono ideali per piantare l’albero nel terreno grazie alla sua durezza. Dovremo aspettare ancora 5 anni prima di vedere apparire la prima fioritura. Sensibile all’umidità, l’albero del miele richiede terreno ben drenato, argilloso o sabbioso. Esposizione a ombra parziale è l’ideale.

2) Come coltivare l’albero del miele?

il Il pH del suolo dovrebbe rimanere neutro anche se l’albero accetta una leggera acidità. L’albero del miele si trova principalmente negli ambienti gente della città, nel centro della città con i binari del tram o le autostrade. È un albero di allineamento. Il sole deve essere presente per buona parte della giornata e il terreno non deve trattenere l’umidità. Ogni pianta deve essere separata tra 10 e 12 metri. Lui resiste molto bene all’inquinamento città, ma un po’ meno ventosa. Quindi proteggilo dietro un muro in modo che i suoi fragili rami non si rompano.

Crediti: Krzysztof Golik/Wikipedia

In giardino non devi fare altro che:

  • Scava una grande buca
  • Aggiungi fertilizzante di base (fosforo e potassio) alle radici
  • Una fornitura di ammendante organico (letame, compost, ecc.) in prossimità della superficie
  • Formare una bacinella riempiendo il foro per trattenere l’acqua di irrigazione

Scegliete soggetti più bassi di un metro, perché questi alberi crescono molto velocemente (circa 50 cm all’anno).

3) Come mantenere l’albero del miele?

Intorno a febbraio-marzo, potare i rami ostinati per mantenere una bella figura. È possibile propagare l’albero del miele per talea in estate. annaffiare regolarmente per i primi due anni per mantenere il terreno fresco. Il vantaggio è che davvero non conosciamo malattie o parassiti.

Fonti: Aujardin, Lemonde

Articoli correlati:

10 piante incredibili per il tuo bagno

Rose: come e quando potarle in base alla loro varietà?

L’elleboro, la rosa di Natale: consigli per la semina e la manutenzione

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.