8 cose da fare quando arriva la primavera!

La primavera arriva timidamente, ma guardando la natura possiamo vedere come le temperature iniziano a salire. Certo, non dovresti affrettarti a piantare, annaffiare o seminare, poiché i periodi di gelo non sono finiti ed è meglio aspettare il passaggio degli Ice Saints a metà maggio. Dai primi raggi di sole, però, puoi iniziare a preparare il tuo giardino per la stagione primaverile, ma anche per quella estiva. Ecco 8 cose da fare quando arriva la primavera!

1) Iniziamo a marzo!

Anche se il gelo non è del tutto scomparso, non devi aspettare la fine di maggio per iniziare a curare il tuo giardino. Dopo il freddo, il giardino conserva inevitabilmente i suoi effetti secondari. Inizia con la pulizia di base come raschiare le foglie, potare alberi da frutto o tagliare ramoscelli. Se vuoi piantare l’erba in seguito, è meglio fare prima tutto questo lavoro.

2) Potare le piante all’inizio della primavera

Inizia a potare arbusti e rose al di fuori dei periodi di gelo tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo. Puoi anche rimuovere i rami secchi.

Credito: Nadya So / iStock

3) Fai il punto sulle tue piante

Prima che ritorni il bel tempo, fai il punto del tuo giardino. Le piante che hai piantato in autunno o in inverno hanno messo radici? Controlla che le tue piante stiano bene. Altrimenti, attenzione al peggio.

4) Piante perenni

La primavera è il momento migliore per piantare le tue piante perenni! Campanule, ibiscus, grandi margherite… sono tanti i fiori che possono aggiungere colore al giardino. È anche il momento di procedere con le divisioni e le talee.

5) Aerare le piante

Con uno scarificatore, aerate le vostre piante. Rimuovere il muschio dai prati, per esempio. Le piante vengono scarificate tra marzo e aprile.

6) Modificare il giardino in primavera

È in primavera quando prendiamo il concime necessario per lo sviluppo delle piante. Ciò contribuirà a stimolare il recupero delle piante, soprattutto per piante perenni e arbusti.

7) Il ritorno dell’irrigazione

Dopo il letargo, le piante hanno bisogno di più acqua. Pertanto, torniamo all’irrigazione regolare per le piante che ne hanno bisogno. Puoi anche riavviare l’irrigazione automatica se ce l’hai.

annaffiare le piante frutteto giardino primavera
Credito: iStock / Andrea Obzerova

8) Il giardino in primavera

Alcuni ortaggi vengono piantati tra gennaio e marzo per sfruttare i raccolti primaverili. Questo è il caso di insalate, barbabietole o patate. La semina inizia a marzo, ma al riparo e con calore. In piena terra, devi aspettare fino alla fine del gelo. Quando il terreno si è riscaldato, trapianta carote, ravanelli, cipolle o anche piselli nel terreno, che puoi mangiare a maggio.

Non dimenticare di aerare il terreno dissodandolo e rimuovendo le erbacce. Aggiungi un po’ di compost e rimuovi i rami danneggiati.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.