7 semplici cose da fare in giardino dopo un temporale

Tempesta, grandine, pioggia torrenziale, vento violento, tornado… Una tempesta può causare gravi danni a un giardino. A volte può persino distruggere il lavoro di un anno intero o addirittura una vita. Ma, invece di cedere allo sconforto, è meglio alzarsi subito. È così che!

1) Osservare il deflusso dell’acqua

Se il tuo giardino è stato letteralmente allagato e la maggior parte delle tue piantagioni è annegata, dovrai sicuramente approfittare di questo sfortunato evento. Come? ‘O cosa? Osservando il percorso che fa l’acquaandato!

In questo modo puoi anticipare la prossima tempesta fare fossi, scarichi o muri nei luoghi più sensibili. Quindi l’acqua verrà deviata e il tuo giardino sarà salvato.

2) Raccogliete tutta la frutta e la verdura

Dopo che la tempesta è passata, controlla attentamente ogni tua frutta e verdura. La ragione? Di fronte alla violenza degli elementi, questi potrebbero essere stati danneggiati.

Per evitare di perdere l’intero raccolto abituale, raccogli tutta la frutta e la verdura che sono già mature (o pronte per essere) e cuocerli in due giorni che seguono (composta, marmellata, quiche, zuppa…).

crediti: bruev/iStock

3) Rimuovere il terreno dalle piante

In caso di tempesta, vento o forti piogge possono avere un effetto devastante sulle piantagioni del giardino. Infatti, lo sporco può coprirliimpedendo loro così di respirare, privandoli della luce e favorendo anche la comparsa di malattie.

Per evitare di vedere tutte le piante morire, assicurati di farlo risciacquare delicatamente con acqua piovana usando un annaffiatoio, in particolare le sue foglie. Questo rimuoverà il terreno in eccesso e li incoraggerà a rigenerarsi più rapidamente.

Buono a sapersi : per raccogliere l’acqua piovana non c’è niente di più semplice, basta installare un raccoglitore di acqua piovana nel tuo giardino! Altrimenti, anche una doccia o una vasca da bagno possono fare il trucco.

4) Raddrizzare le suole

Se i tuoi fiori e cespugli hanno spine piegate, raddrizzale immediatamente. Si prega di notare che alcune piante potrebbero avere è necessario essere istruiti poter stare dritti e tornare in vita, mentre gli altri saranno irrecuperabili…

5) Pacciamatura

Se non l’hai già fatto, considera la pacciamatura del terreno. intorno alle tue piante. Questa azione eviterà la formazione di una crosta dura a causa delle forti piogge. Ancora meglio, le tue piantagioni saranno protette durante il prossimo maltempo!

Inoltre, se il pacciame è già stato installato e parte di esso è stato spazzato via, rimontalo.

pacciamatura trucioli di pacciamatura giardino
Credito: Oz Cameraman / iStock

6) Raccogli i rami caduti

Naturalmente, dopo il temporale, avrete il gravoso compito di raccogliere tutte le foglie cadute, i rami spezzati e i rami al fine di schiacciateli per aggiungerli al compost. Quindi sicuramente fa male vedere parte dei tuoi alberi per terra, ma di’ a te stesso che la natura li ha potati in modo naturale!

Se invece notate rami danneggiati ancora sugli alberi, sentiti libero di tagliarli di netto per alleggerire le corna.

7) Taglia i fiori

Come gli alberi e i cespugli, anche i fiori hanno sofferto la tempesta. Quindi assicurati di potarli in ordine rimuove i fiori danneggiati e gli steli spezzati.

Si noti che lo stesso vale per scalatori. Inoltre, gli steli dovranno essere riposizionati sul muro e fissati saldamente.

Ti piacerà anche:

Giardinaggio sotto la pioggia: 10 riflessioni prima, durante e dopo l’acquazzone

Proteggi il tuo giardino dal vento: 3 consigli per metterlo al suo posto

Come recuperare le piante dopo l’ondata di caldo?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.