5 semplici azioni per un giardino più ecologico

Avere il proprio giardino o frutteto in casa è già di per sé un gesto ecologico. La cura e la coltivazione di piante, ortaggi e altri alberi ci permette di dipendere meno da mezzi di consumo che non rispettano il pianeta. Allora, come andare oltre con gesti semplici ed economici? Lo vediamo subito!

1. Divieto di fertilizzanti e fertilizzanti industriali

Senza dubbio, è il gesto più semplice da eseguire. Non solo sono tutte queste sostanze chimiche dannoso per la natura a lungo termine, ma in aggiunta al suo effetti sulla salute spesso sono di scarso beneficio, per usare un eufemismo. Cosa c’è di più, la sua fabbricazione, imballaggio e trasporto Richiedono anche molte risorse…

Come avrete capito, l’idea è quindi quella di abbandonarle definitivamente a favore di alternative naturali. Insetticidi, fungicidi e altri fertilizzanti hanno tutti la loro controparte ecologica, quindi perché negarli? Basta un po’ di olio di gomito per prepararli con gli ingredienti base, e voilà!

2. Prepara il tuo compost

Inoltre riciclare i rifiuti verdi da casa, il compost è un sovescio completamente riutilizzabile in giardino! I più appassionati di fai da te potranno farlo fare casaed è facile trovare tutte le taglie nei negozi specializzati. Per quanto riguarda i residui, possono variare dal risultato di falciare il prato con bucce di cibo, attraverso la cornice del caffè e i gusci d’uovo.

Questo è un buon modo per farlo riutilizza ciò che viene dal giardino… Nel tuo giardino! Inoltre, questa riduzione dei rifiuti inviati all’inceneritore e ai centri di smistamento rappresenta un notevole risparmio in termini di materia di trasporto e gestione dei rifiuti.

Credito: piotr_malczyk / iStock

3. Potare alberi e arbusti a mano

Intendiamoci, non si tratta di tagliare l’erba con le forbici, siamo realisti! Ma è una questione dievitare l’uso di utensili elettrici o che richiedono benzina, quando possibile, si capirà. Scegliere quindi forbici da potatura, tosasiepi manuali e altri strumenti per la cura e il rinfresco di cespugli, alberi o abeti è quindi un buon inizio.

4. Usa il pacciame

Questa tecnica è vantaggiosa in ogni modo per le piante: mantenere il terreno fresco in estate, proteggere dal freddo e dal gelo in inverno. Previene anche la crescita delle erbacce e avvantaggia gli insetti utili nel giardino. Nel modo di compostola pacciamatura può anche fertilizzare il terreno.

Ma la pacciamatura è utile anche per il pianeta, poiché questa azione lo consenteutilizzare meno fertilizzanti e altri erbicidi, e mantenere il terreno umido. Quello fa ridurre il consumo di acquae ci porta al punto successivo.

trucioli di pacciame da giardino pacciamatura
Credito: OzCameraman/iStock

5. Modifica il consumo di acqua

Ci sono molti modi per usare meno acqua in giardino. Come abbiamo visto, l’imbottitura del pavimento è una di queste. Ma possiamo anche prediligere le piante locali, che richiedono meno acqua perché sono abituati al clima. E per quanto riguarda il consumo d’acqua stesso, è comunque meglio guidare collettore di acqua piovana.

Come i composter, è facile da trovare nei negozi di giardinaggio e specializzati. Per le persone che non abitano in una casa, il condomini ed edifici a volte installati in spazi comuni!

Articoli correlati:

5 passi per avviare un giardino di permacultura

Serra Walipini: verdura fresca tutto l’anno, è possibile!

5 consigli per conoscere il tipo di terreno nel tuo giardino

Publicaciones Similares

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *